Uno sguardo alle copertine

Scritto da: il 12.01.10
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Per quegli strani giri che fa la mente, aiutata ormai dall’insostituibile web, la morte di Noorda mi ha portato a pensare ai cambiamenti grafici nei marchi e nelle copertine contemporanee. Così, dopo una rapida ricerca su Issuu, ho trovato questa tesi di laurea davvero interessante, scritta da Davide Di Cataldo nel 2008, curata sia nel contenuto che nella forma.

Ovviamente Noorda è ampiamente nominato, ma come potrebbe essere altrimenti?

[issuu layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Fwood2%2Flayout.xml showflipbtn=true documentid=090106172707-e452b4ac51554ca68bd6c6a658f6d21e docname=tesi_davide_di__cataldo username=davide.rouge loadinginfotext=La%20copertina%20di%20un%20libro. width=420 height=151 unit=px]

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple