Speciale Più libri più liberi – puntata finale

Scritto da: il 09.12.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Oggi andrò via da Roma, dopo cinque giorni pieni di vitalità in immersione nella piccola editoria italiana. Cosa mi resterà di questo viaggio? Cosa voglio davvero fissare e che immagine ho tratto?

Partendo dalle notazioni a margine, ricorderò il vento che annuncia la metropolitana, i volti curiosi, annoiati, tesi, i colori e rumori della fiera, l’odore del primo giorno, quando ancora non c’era nessuno e i libri erano lì, allineati e ansiosi di essere notati.

Le professionalità: benché la fiera, come osservatorio sulla piccola editoria, mi abbia confermato la presenza di molti cialtroni, che si barcamenano senza avere cognizione di causa su cosa sia un editing o una correzione di bozze, ho incontrato tanti grandi professionisti, che si battono per un lavoro di qualità e di alto livello contenutistico.

La delusione: ho notato almeno sei stand, anche di una certa grandezza, di editori notoriamente a pagamento e tra i peggiori della categoria; se è vero che a loro serve come specchietto delle allodole per catturare altri autori ingenui e un po’ vanesi, mi chiedo perché comunque gli organizzatori permettano loro di essere presenti ad una manifestazione che vorrebbe invece fornire una panoramica di micro, piccola e media editoria di qualità.

Il fermento: mi ha fatto molto piacere notare la quantità di giovani con belle idee, grandi sogni ed ottime capacità, la presenza di libri splendidamente curati e purtroppo non distribuiti per le politiche dei grossi distributori italiani, la simpatia di molti.

La conferma: la parte istituzionale della fiera, i convegni e i momenti di convergenza mi hanno dato l’idea d’essere più “indietro” dei singoli piccoli e micro che affrontano quotidianamente le sfide e le criticità del loro mercato riuscendo spesso a reinventarsi, quando necessario. Avrei gradito più della lezione frontale un confronto in stile barcamp, in cui i piccoli potessero avere un dialogo diretto, analizzare e scambiarsi consigli, progetti, soluzioni.

Forse c’è altro che sedimenta nel mio cervello, ma in questo momento è tutto qui quello che desidero si fermi su carta (virtuale). Alla prossima fiera.

  • http://digilander.libero.it/SFranz/ sfranz

    Ottimo servizio. Mi ha fatto dare uno sguardo all’ambiente. Grazie Livia!!!

  • http://digilander.libero.it/SFranz/ sfranz

    Ottimo servizio. Mi ha fatto dare uno sguardo all’ambiente. Grazie Livia!!!

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Bello il reportage!
    Peccato lo leggeremo solo noi solipsisti tristi :D

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Bello il reportage!
    Peccato lo leggeremo solo noi solipsisti tristi :D

  • http://blogattelle.it massimo

    se tra gli editori a pagamento mettiamo anche lulu, be’ sono fresco fresco di: è giunto il momento di ne fare uno -niente panico: libro fotografico; se interessano dettagli procedurali…

  • http://blogattelle.it massimo

    se tra gli editori a pagamento mettiamo anche lulu, be’ sono fresco fresco di: è giunto il momento di ne fare uno -niente panico: libro fotografico; se interessano dettagli procedurali…

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Lulu è un POD, se non ti ha richiesto acquisto copie o pagamento per la pubblicazione non rientra nella lista.

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Lulu è un POD, se non ti ha richiesto acquisto copie o pagamento per la pubblicazione non rientra nella lista.

  • http://blogattelle.it massimo

    ma certo!: publish on demand o qualcosa del genere,vero? …còlta anche la sfumatura da dentino avvelenato versus i domandatori di soldi e acquisto: due chiarimenti con una fava, grazie

  • http://blogattelle.it massimo

    ma certo!: publish on demand o qualcosa del genere,vero? …còlta anche la sfumatura da dentino avvelenato versus i domandatori di soldi e acquisto: due chiarimenti con una fava, grazie

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple