La vita ingrata dell’editor

Scritto da: il 05.08.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

No, non ho scordato una e. L’editor è forse il più trascurato, benché essenziale, personaggio della filiera del libro. Quello che vive a contatto con l’autore e cerca, per il bene dell’azienda e dell’autore stesso, di lavorare con quest’ultimo al perfezionamento del testo. Ma è anche colui che viene dimenticato prima.

Un lavoro durissimo, puntiglioso, difficile. Per il quale nessuna scuola ti prepara veramente. Per il quale è l’intuito, affinato dalla lettura continua ed instancabile, a guidarti, e l’abitudine a temprarti. Un lavoro che prevede la rilettura ossessiva dello stesso testo, finché non ha raggiunto la perfezione.

Senza fare discorsi sui massimi sistemi, ecco come funziona. Arriva un testo buono in redazione; buono significa sia leggibile (vi stupireste a leggere cosa le persone riescano ad inviare), sia strutturalmente valido. Strutturalmente. Il che vuol dire in genere che pur avendo una buona trama o uno stile piacevole, abbonda di errori dettati dall’inesperienza.

Stereotipi, iperaggettivazione, dialoghi patinati, descrizioni bucoliche fanno parte del campionario dei difetti comuni. Capita che gli autori dimentichino che vogliono essere pubblicati qui e ora, e che il loro pubblico in questo qui e ora vive. Non si pubblica per la critica, né per riviste ottocentesche: si pubblica per il lettore.

L’editor è un lettore speciale, molto rodato, onnivoro, che identifica i difetti e ci fa lavorare su l’autore, dandogli appoggio e consigliandolo nei punti più difficili. Non è un correttore di bozze, che interviene a verificare gli errori di digitazione o di impaginazione: è una specie di filtro, che lascia passare dello scritto solo le parti migliori.

Questo mestiere può dare molte soddisfazioni, e molti travasi di bile. Le prime, per fortuna, maggiori dei secondi. Sfatiamo un mito: gli autori che abbiamo selezionato fino ad ora (selezioni durissime ma necessarie) sono stati sempre ben disposti ad intervenire sul loro testo, ponendosi criticamente verso se stessi e recependo gli spunti migliori.

Non tutti gli autori sono primedonne. Molti sanno che, come uso dire, un testo è un testo, e non è sacro.

  • http://www.myspace.com/accavallavacca etnagigante

    Ti rendi conto che stai formando una coscienza nel lettori di questo blog? Potresti ritrovarti innumerevoli manoscritti in più solo perché ci stai spiegando come lavorare. Ma puoi star tranquilla con me, non ti aumenterò il lavoro :D

  • http://www.myspace.com/accavallavacca etnagigante

    Ti rendi conto che stai formando una coscienza nel lettori di questo blog? Potresti ritrovarti innumerevoli manoscritti in più solo perché ci stai spiegando come lavorare. Ma puoi star tranquilla con me, non ti aumenterò il lavoro :D

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Perché no?

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Perché no?

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Ciao Livia!

    Sempre interessanti i tuoi interventi!

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Ciao Livia!

    Sempre interessanti i tuoi interventi!

  • http://www.myspace.com/accavallavacca etnagigante

    Ma pretendi sul serio una risposta seria? :D
    Mi diverto a pensarvi (voi editor) a dipanare le matasse che vi arrivano in casa editrice.

    Ciao e buone letture

  • http://www.myspace.com/accavallavacca etnagigante

    Ma pretendi sul serio una risposta seria? :D
    Mi diverto a pensarvi (voi editor) a dipanare le matasse che vi arrivano in casa editrice.

    Ciao e buone letture

  • http://ambrosiinsurance.blogspot.com Easter

    Good post.

  • http://ambrosiinsurance.blogspot.com Easter

    Good post.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple