La posta dell’editore III

Scritto da: il 21.10.09
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Non c’è due senza tre:

Mi chiamo XXX e ho finito da poco di scrivere un racconto che vorrei dare alle stampe, in questa fase sto cercando un editore che vorrei potere considerare come un partner allo scopo di pubblicare e diffondere il mio lavoro in maniera opportuna.
Ho visto sul sito internet il vostro progetto editoriale che trovo molto interessante, vi contatto perché prima di mandarvi il mio scritto da valutare vorrei avere evidenza di un vostro potenziale interesse, come si sa alcune case editrici cestinano direttamente i manoscritti non richiesti.

Il titolo del libro e’ “XXX” e si tratta di un thriller e sfondo esoterico [...], l’idea è quella di cavalcare in maniera assolutamente originale un filone che commercialmente sta avendo molto successo che è quello dei libri di Dan Brown.

Nel mio caso, ho deciso di limitare la lunghezza del libro in maniera da rendere più facile e poco onerosa la pubblicazione, avendo come riferimento i romanzi brevi di Arthur Schnitzler, opere condensate in circa 100 pagine che trasmettono immagini potentissime.
Il racconto ha un estensione tra le 35000 e le 40000 parole e ritengo quindi che qualunque casa editrice potrebbe ritenere interessante la sua pubblicazione.

Vorrei quindi sapere se potenzialmente potreste essere interessati, e in caso affermativo vorrei porvi le seguenti domande:
1) Potreste occuparvi della tutela della mia proprietà intellettuale senza che debba farlo io in prima persona?
2) Come eventualmente intendereste diffondere il libro? Avete un network esteso?
3) Che tipo di contratto potreste proporre,qualora foste interessati?
4) Dato che l’opera è stata da me pensata soprattutto per il mercato inglese/americano, avete contatti con case editrici di quei paesi per potere vagliare un’ipotesi di traduzione in lingua inglese e diffusione in loco?
Io conosco molto bene la lingua ma non mi sono avventurato a scrivere in inglese perché non voglio lasciare spazio all’approssimazione.
Mi rendo conto che alcune delle domande poste pocanzi possono essere ritenute premature in questa fase, vi prego di considerarle come i naturali interrogativi di un creativo che da poco si confronta con gli editori.

Attendo un vostro gentile riscontro in tempi ragionevolmente brevi.
Cordiali saluti
XXX

Cosa rispondere? Direi che sono alta 1,61 e ho capelli corti e castani, come risposta dovrebbe andar bene. Quello che io come editore sono è un dato pubblico: non fosse altro perché il mio lavoro si concretizza in oggetti, chiamati “libri”, che stanno nella categoria “romanzi” e sottocategoria “non di genere”.

Io non sono e non voglio essere partner dei miei autori. Loro sono prima di tutto (rapporto umano, lavorativo, personale) fornitori, pagati, della materia prima per il mio lavoro: forniscono testi con un certo grado di potenzialità, e fanno l’editing con me o Emilia. E poi un autore che ci ha conosciute via internet e non ha capito che “thriller” e “non di genere” sono termini inconciliabili, beh, forse è meglio perderlo.

La parte più divertente, comunque, è l’esamino finale, perché è fuor di dubbio che la sua opera vada pubblicata, bisogna solo trovare una casa editrice abbastanza seria/importante per diffondere il Verbo. Ah, e quasi dimenticavo… ma se questo benedetto romanzo è pensato per il pubblico straniero, perché mai dovrei pubblicarlo in Italia?

  • http://www.andreamalabaila.it Andrea

    Belle domande :-)

  • http://www.andreamalabaila.it Andrea

    Belle domande :-)

  • http://liblog.blogdo.net Elfo

    Secondo me vi ha scambiate per la Sperling & Kupfer UK…:P

  • http://liblog.blogdo.net Elfo

    Secondo me vi ha scambiate per la Sperling & Kupfer UK…:P

  • http://vladsandrini.com Vlad

    Aho, ha contato pure in parole, alla maniera anglosassone… è pronto per tradurre!
    E scommetto che di libri vostri non ne ha letti neanche per sbaglio. (Così, per sapere se il suo si inquadra, per vedere se gli piace la veste grafica, le solite cose.)

  • http://vladsandrini.com Vlad

    Aho, ha contato pure in parole, alla maniera anglosassone… è pronto per tradurre!
    E scommetto che di libri vostri non ne ha letti neanche per sbaglio. (Così, per sapere se il suo si inquadra, per vedere se gli piace la veste grafica, le solite cose.)

  • etnagigante

    Ma non vi sentite lusingate che il sig. Daniele Marrone vuole sottoporvi il suo capolavoro?
    E cavalca anche lui il genere “Vangelo e Popcorn”.
    Voglio già comprare la versione americana del suo libro

    :D

  • etnagigante

    Ma non vi sentite lusingate che il sig. Daniele Marrone vuole sottoporvi il suo capolavoro?
    E cavalca anche lui il genere “Vangelo e Popcorn”.
    Voglio già comprare la versione americana del suo libro

    :D

  • etnagigante

    Mi scuso per il mancato congiuntivo, ma ridere non aiuta

  • etnagigante

    Mi scuso per il mancato congiuntivo, ma ridere non aiuta

  • http://wdsucks.altervista.org Izzy

    “Direi che sono alta 1,61 e ho capelli corti e castani, come risposta dovrebbe andar bene.”
    ***
    No, non va bene. Manca il peso XD
    ***
    Secondo me, la mattina voi editori mettete da parte tutte le presentazioni che a una prima occhiata sembrano decenti per potervi dedicare a queste qui e farvi quattro risate :P

  • http://wdsucks.altervista.org Izzy

    “Direi che sono alta 1,61 e ho capelli corti e castani, come risposta dovrebbe andar bene.”
    ***
    No, non va bene. Manca il peso XD
    ***
    Secondo me, la mattina voi editori mettete da parte tutte le presentazioni che a una prima occhiata sembrano decenti per potervi dedicare a queste qui e farvi quattro risate :P

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    @Andrea ed Elfo: secondo me ci ha prese a caso, non si spiega altrimenti. @Vlad: certamente, perché leggere un libro che non sia il proprio, eh?
    @Etna: ci stiamo attrezzando, tra poco versione cambogiana e cinese, ma niente per l’italiana.
    @Izzy: effettivamente le presentazioni così sono la parte divertente dello smistamento. Ti anticipo che di questa rubrica sono pronte già almeno un’altra decina di post… ;)

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    @Andrea ed Elfo: secondo me ci ha prese a caso, non si spiega altrimenti. @Vlad: certamente, perché leggere un libro che non sia il proprio, eh?
    @Etna: ci stiamo attrezzando, tra poco versione cambogiana e cinese, ma niente per l’italiana.
    @Izzy: effettivamente le presentazioni così sono la parte divertente dello smistamento. Ti anticipo che di questa rubrica sono pronte già almeno un’altra decina di post… ;)

  • http://wdsucks.altervista.org Izzy

    “Ti anticipo che di questa rubrica sono pronte già almeno un’altra decina di post…”
    ***
    La cattiveria degli editori non ha mai limite… Toccherà fare un ente per la salvaguardia degli pseudo-scrittori. Poveriiiiini ç__ç Magari inizio con un sito: “scrittori da cuccia” :P

  • http://wdsucks.altervista.org Izzy

    “Ti anticipo che di questa rubrica sono pronte già almeno un’altra decina di post…”
    ***
    La cattiveria degli editori non ha mai limite… Toccherà fare un ente per la salvaguardia degli pseudo-scrittori. Poveriiiiini ç__ç Magari inizio con un sito: “scrittori da cuccia” :P

  • Only

    Dimmi che è una finta Livia, non ci credo che qualcuno ha avuto davvero il coraggio di mandarvi una lettera così…

  • Only

    Dimmi che è una finta Livia, non ci credo che qualcuno ha avuto davvero il coraggio di mandarvi una lettera così…

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    @Izzy: Scrittori a cuccia, semmai!
    @Only: questa è una delle più “soft” tra le mail arrivate. Ne vedrete (ne vediamo!) delle belle.

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    @Izzy: Scrittori a cuccia, semmai!
    @Only: questa è una delle più “soft” tra le mail arrivate. Ne vedrete (ne vediamo!) delle belle.

  • etnagigante

    Ma allora, se possiamo giudicare dalle lettere, forse potremmo scrivere:
    Scrittori da cuccìa :D

  • etnagigante

    Ma allora, se possiamo giudicare dalle lettere, forse potremmo scrivere:
    Scrittori da cuccìa :D

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple