Grammatica avanzata per aspiranti scrittori – Disgiunzioni

Scritto da: il 22.08.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Sembra che pressoché tutti sappiano usare correttamente le congiunzioni; non si può certo affermare lo stesso riguardo alle disgiunzioni, utilizzate spesso in modo casuale o, peggio, arbitrario. Un po’ di chiarezza su alcuni punti nebulosi.

Primo fra tutti la corretta concordanza tra soggetto e verbo: la o (disgiuntiva per eccellenza) demarca una scelta, una selezione in cui resta solo uno dei due soggetti. Questo significa che se si trovano due soggetti al singolare il verbo andrà necessariamente al singolare.

Per chiarire con un esempio di disgiunzione ed uno di congiunzione:  “Il padre o il figlio deve andare alla stazione” e “Il padre e il figlio devono andare alla stazione”. Un trucco per ricordarlo è rileggere la frase dividendola in due “Il padre deve andare alla stazione o il figlio deve andare alla stazione“.

Fra le varie disgiuntive di recente è entrato in voga l’uso di piuttosto che a sostituire la semplice, e sempre efficace, o. L’uso di questa forma, però, è sconsigliabile per l’ambiguità di cui ammanta la frase.

Mentre la o disgiuntiva non stabilisce alcun tipo di legame gerarchico tra le varie possibilità di scelta, piuttosto e piuttosto che servono a marcare una preferenza. Proviamo a rendere concreta questa differenza:

Preferisco mangiare frutta o frullato a colazione – indica che allo stesso modo gradisco ambedue i cibi.
Preferisco mangiare frutta, o piuttosto frullato a colazione – indica che propendo per la seconda opzione.
Preferisco mangiare frutta piuttosto che frullato a colazione – indica che preferisco decisamente la prima delle due scelte.

Si può facilmente dedurre quanto sia necessario essere oculati nella scelta della disgiuntiva, che rischia di rendere il senso totalmente differente da quello che l’autore intendeva dare.

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Ciao Livia!

    A proposito di disgiunzioni, qual è l’uso corretto di “ovvero”? Sinonimo di “oppure” o di “cioè”?

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Ciao Livia!

    A proposito di disgiunzioni, qual è l’uso corretto di “ovvero”? Sinonimo di “oppure” o di “cioè”?

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Ovvero possiede entrambe le funzioni: sarà solo il contesto a definire quale delle due sia quella giusta.
    Personalmente opto per la forma esplicativa e non per quella disgiuntiva.
    Ma qui interviene il mio stile, non una regola.

  • http://liblog.bloglist.it/ Caym, alias Livia

    Ovvero possiede entrambe le funzioni: sarà solo il contesto a definire quale delle due sia quella giusta.
    Personalmente opto per la forma esplicativa e non per quella disgiuntiva.
    Ma qui interviene il mio stile, non una regola.

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Grazie ;)

  • http://alterminedelgiorno.blogspot.com Angelo

    Grazie ;)

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple