Grammatica avanzata per aspiranti scrittori – Affatto

Scritto da: il 29.08.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Spesso sento e leggo la parola affatto in contesti che mi danno da pensare, frasi che generano confusioni e fraintendimenti. Sicuramente l’uso colloquiale è molto cambiato, ma a quanto pare anche nella lingua scritta comincia a sentirsi una notevole ambiguità.

Rivedere le regole penso che possa non far male a nessuno, specie quando il cambiamento linguistico, incessante e necessario, slitta il senso non verso una maggiore chiarezza ma verso un uso più contorto; pertanto rivediamo un po’ di grammatica.

Affatto è un avverbio con valore rafforzativo: significa che aggiunge un “completamente” o “del tutto” sia alle frasi affermative sia a quelle negative. Attualmente però viene considerato quasi esclusivamente con valore di negazione, come se fosse preceduto da “niente”.

Ricorriamo agli esempi (come d’abitudine gastronomici, sono troppo golosa):

Dopo aver mangiato quel dolce sono stata affatto bene.
Dopo aver mangiato quel dolce non sono stata affatto bene.

Nel primo caso il senso della frase è che il dolce mi ha creato una forte sensazione di benessere; nel secondo caso significa che avrei fatto meglio a non mangiarne, poiché sono stata male. Queste due proposizioni sono piuttosto semplici e l’uso del termine è lapalissiano.

Ma quando incappiamo in altre frasi il dubbio ci assale: nel caso di “Ritengo sia affatto giusto” cosa avrà inteso dire l’autore? Starà utilizzando la corretta grammatica, o quella colloquiale?

  • http://www.aisara.eu Francesca

    E quando dicono “assolutamente”, intendono dire “sì” (come la grammatica e anche il buon senso farebbero supporre) o “no”?

  • http://www.aisara.eu Francesca

    E quando dicono “assolutamente”, intendono dire “sì” (come la grammatica e anche il buon senso farebbero supporre) o “no”?

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple