La fisica dei supereroi, Kakalios

Scritto da: il 15.10.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

fisica dei supereroiCosa, se non una smodata passione per la scienza, può far acquistare un libro dal titolo La fisica dei supereroi? Beh, semplice, la passione per i fumetti!

Su questi infatti si basa James Kakalios nell’illustrare (è il termine giusto) i principi della fisica, dai più semplici ai più complessi, utilizzando come protagonisti dei suoi esempi tutti quei supereroi che sembrava sfidassero proprio le leggi della scienza.

L’autore, con grande spirito e simpatia, porta i lettori nei meandri di tutte quelle formule che, viste alla lavagna, sembravano tanto ostili, a tratti incomprensibili; per condurli fin lì ricorre all’aiuto dei supereroi famosi nelle loro sgargianti divise.

Sono Superman e Spiderman a guidarci nel mondo delle leggi di Newton, affrontato nei primi capitoli, partendo proprio da alcune pagine di fumetti che sono in qualche modo esemplificative dei concetti di gravitazione universale, gravità, accelerazione e decelerazione.

Veniamo a scoprire la morfologia di alcuni pianeti, da Krypton a Mondo Bizzarro, il tutto con una prosa piacevole e diretta, per poi passare ad altri argomenti: effetto Doppler, legge del cubo-quadrato, momento torcente. Questi argomenti tutto sommato noiosi assumono un altro aspetto quando ci sono Atomo, Ant-man, Elasti-girl o Flash a fungere da punto di partenza.

Così, come dice lo stesso autore, con una piccola sospensione dell’incredulità, necessaria per accettare i superpoteri, possiamo avere centinaia di esempi di valide applicazioni fisiche, e affrontare la Meccanica, l’Energia, la Luce e la Fisica Moderna, secondo la sua scansione in parti.

Non sembra neppure un saggio, benché sia invece basato su solidissimi argomenti, forse perché ha il tono della conversazione e della condivisione della conoscenza, e non del dogmatismo; alla fine più che un docente, Kakalios sembra un amico di famiglia che racconti ai ragazzi delle storie divertenti e, solo secondariamente, educative.

Quindi consigliato a tutti, curiosi, esperti e appassionati. E a chi è in cerca del suo superpotere.

  • Ignazio

    Ho riscoperto con questo libro, che ancora non ho finito, e con “il teorema del pappagallo” l’amore per la matematica e la fisica.
    Purtroppo a scuola è difficile presentarle in modo così affascinante, ma forse uno svecchiamento nell’approccio potrebbe essere utile a risvegliare una sana passione per le scienze applicate
    Ho trovato interessante anche l’analisi del mezzo di comunicazione “fumetto” in relazione al periodo storico in cui esso compare che si trova all’inizio del libro.
    Mi associo nel consigliare questo libro invitando alla lettura i ragazzi del liceo, scientifico o classico poco importa.

  • Ignazio

    Ho riscoperto con questo libro, che ancora non ho finito, e con “il teorema del pappagallo” l’amore per la matematica e la fisica.
    Purtroppo a scuola è difficile presentarle in modo così affascinante, ma forse uno svecchiamento nell’approccio potrebbe essere utile a risvegliare una sana passione per le scienze applicate
    Ho trovato interessante anche l’analisi del mezzo di comunicazione “fumetto” in relazione al periodo storico in cui esso compare che si trova all’inizio del libro.
    Mi associo nel consigliare questo libro invitando alla lettura i ragazzi del liceo, scientifico o classico poco importa.

  • http://maelstrom2.blogspot.com maelstrom

    Grandissimo libro, è davverto divertentissimo e riesce a far capire qualcosa anche a chi non è poi così interessato alla fisica. Anche “La scienza dei Simpsons” è sulla stessa lunghezza d’onda.

  • http://maelstrom2.blogspot.com maelstrom

    Grandissimo libro, è davverto divertentissimo e riesce a far capire qualcosa anche a chi non è poi così interessato alla fisica. Anche “La scienza dei Simpsons” è sulla stessa lunghezza d’onda.

  • Pingback: cupcakes for your friends, run errands, repair

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple