La fisica dei supereroi, Kakalios

Scritto da: il 02.12.09
Articolo scritto da . Classe 1975, appartengo a coloro che stanno assistendo impotenti al ritorno degli anni ottanta, sapendo che prima o poi ricompariranno anche loro, le odiate spalline. Nelle mie giornate di almeno 28 ore l'una amministro un'azienda per lavoro, un forum di viaggi per passione, e una famiglia per amore, composta da un altro membro umano, mio marito, e due felini. In tutto questo leggo, sempre e dovunque perché senza libri non potrei vivere. Scrivo, perché è un puro piacere farlo. Viaggio, perché solo con la fantasia non mi basta.

[NdE: questa recensione è la seconda sullo stesso saggio, ma ogni lettore è differente, e differente è il suo punto di vista]

fisica dei supereroiLa fisica dei supereroi prima che come libro nasce come seminario per matricole: era il 2001 quando il professor James Kakalios, insegnante di fisica dell’università del Minnesota, tenne per la prima volta il suo corso dal titolo “Tutto ciò che so sulla scienza l’ho imparato dai fumetti”.

Fu la sua risposta alla richiesta dell’università di rendere le lezioni introduttive per i nuovi studenti originali e interessanti: appassionato collezionista di fumetti da quando era ragazzino, Kakalios decise di attingere a piene mani dai supereroi dei più famosi Comics americani per cambiare, almeno dal suo punto di vista, il modo per insegnare i principi basilari della fisica.

Premetto che non amo molto la materia, ma ADORO i supereroi. Ed è questo che mi ha spinto a comprare questo libro, un po’ come si può essere spinti a scegliere una scatola di cioccolatini dalla confezione scintillante.

La sorpresa, almeno per quello che mi riguarda, è che tolto l’involucro dorato, anche il cioccolato non si è rivelato affatto male! Un po’ mi aspettavo, lo confesso, che il supereroe venisse utilizzato come specchietto per allodole: un veloce riferimento e via, c’è la scusa per propinarci pagine a pagine di formule.

Invece non è affatto così:i supereroi vengono citati continuamente, perché sono loro lo strumento diretto con cui vengono spiegate le più importanti leggi della fisica. E..sorpresa! La lettura non è affatto noiosa.

Perché Superman può sollevare un camion? Come funzionano le ragnatele di Spiderman? Quanta energia serve a Flash per correre a velocità sovrumana? Come fa L’uomo Ghiaccio degli X-Men a mandare sottozero l’atmosfera?

Gli esempi sono facili e calzanti, lo stile molto piacevole e colloquiale, i riferimenti ai fumetti, dai Marvel ai DC, sono numerosi e continui.

Kakalios si rivolge a chi i fumetti li ama ma per farsi capire da tutti, introduce ogni supereroe con una sua breve storia, nel caso il libro capitasse tra le mani a chi non è proprio cresciuto a pane e comics.

Il libro piacerà a chi, come me, non ha sempre voglia di vedere il lato pratico della vita, perché, come spiega il professore nelle prime pagine: “nel corso dei decenni gli insegnanti hanno creato un arsenale di scenari eccessivamente stilizzati, tra cui movimenti di proiettili, pesi su carrucole o masse che oscillano su molle. (…) Gli studenti inevitabilmente si lamentano: quando mai queste cose mi serviranno nella vita reale?(…) È interessante che, ogniqualvolta in una lezione cito degli esempi legati ai supereroi dei fumetti, gli studenti non si chiedono mai quando quelle cose torneranno utili nella vita reale.”.

Ecco, io appartengo a quel genere lì… a chi rabbrividiva al liceo, al pensiero delle carrucole e delle masse, ma va in visibilio da sempre davanti a una calzamaglia (rossa e blu, chiaramente).

Se mi assomigliate un po’, e siete anche voi curiosi tanto quanto basta, questo libro vi piacerà. E vi stupirà.

Se però avete una persona cara che è una vera mente matematica ma nutre un’insana e non tanto segreta passione per i fumetti… ecco, questo potrebbe essere il regalo perfetto per lui o per lei nel prossimo Natale.

  • http://wdsucks.altervista.org izzy

    La prima recensione me l’ero persa…
    ***
    A me piacciono le materie scientifiche, ma la mia memoria distrugge sistematicamente ogni cosa che non uso. Questo libro mi sembra adatto per fare un ripasso divertendomi. Mi sa proprio che lo comprerò.

  • http://wdsucks.altervista.org izzy

    La prima recensione me l’ero persa…
    ***
    A me piacciono le materie scientifiche, ma la mia memoria distrugge sistematicamente ogni cosa che non uso. Questo libro mi sembra adatto per fare un ripasso divertendomi. Mi sa proprio che lo comprerò.

  • Only

    @ izzy:
    Se cerchi un rispolvero divertendoti..sì, credo sia il libro per te!

  • Only

    @ izzy:
    Se cerchi un rispolvero divertendoti..sì, credo sia il libro per te!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple