Ferragosto e scampagnate – Brunch all’aperto

Scritto da: il 14.08.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Copertina @IbsOggi mi permetto, data l’atmosfera festiva, un post pragmatico e prosaico, su un libello di cucina, Brunch all’aperto, a cura della stessa redazione della rivista “La cucina italiana”. Stavolta non si tratta di cibo per la mente, bensì di cibo vero e proprio.

Brunch è una crasi dei due termini britannici breakfast e lunch; effettivamente la crasi non è solo linguistica ma anche materiale, dato che il brunch si pone come una via di mezzo, tutta estiva, tra i due pasti, unendo sapientemente dolce e salato.

In genere a ferragosto si va in gita con amici e/o parenti, e ci si affida al classico menu delle scampagnate, dal panino con la cotoletta ai vari finger food. In questo piccolo volume troverete invece delle idee insolite, per pranzare all’aria aperta senza rinunciare ai piaceri della buona tavola.

Per il 15 agosto, a mio avviso, il brunch sembra il tipo di pasto più appropriato, un allegro spuntino campagnolo non tanto leggero da lasciare i morsi della fame, né tanto pesante da annebbiare i sensi e impedire un po’ di sano moto.

Le ricette non sono troppo laboriose e hanno tempi moderati, dai 15 ai 30 minuti, solo qualche caso sporadico raggiunge l’ora di preparazione. In più il manuale percorre un ideale pranzo “a sacco”, con piatti diversi e senza tralasciare i dolci.

L’aspetto grafico non è curatissimo, ma i testi delle ricette sono esaustivi e i passaggi molto semplici, per cui vi consiglio di cimentarvi, come me, e godervi cibo, passeggiate e compagnia per la giornata di festa di domani.

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple