Blogarchia – Il Minottino, Minotti

Scritto da: il 25.05.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Copertina @SimplicissimusNon sono mai stata troppo brava col diritto. Idealmente lo amo, con il suo disperato tentativo di regolamentare il mondo e dare una parvenza d’ordine alla caotica materia umana: poi inevitabilmente mi scontro con un lessico vetusto e autocompiaciuto, per molti versi definibile come burocratese, e l’amore evapora.

Il Minottino, invece, è una stupenda eccezione. Un po’ per la doppia estrazione dell’autore, che è sia avvocato sia blogger, un po’ per l’argomento così attuale, il manuale ha un linguaggio semplice, funzionale e moderno. Daniele Minotti offre ai suoi lettori una panoramica critica delle leggi e delle sentenze recenti in materia di web.

La rete è piena di opportunità e talenti, ma spesso è vista – e vissuta – come un far west; e il diritto, in italia, è vetusto tanto quanto internet è in continua evoluzione. Il libro quindi affornta l’applicabilità delle norme italiane al mondo digitale, spiegando, chiosando, proponendo anche.

L’utilità di una pubblicazione come questa è indiscutibile: conoscere la legge dà la possibilità di evitare, magari anche in buonafede, spiacevoli sorprese, rende consci dei propri doveri e dei diritti, pone dei paletti sensati al libero arbitrio. In questo caso inoltre l’utilità va a braccetto con una scrittura efficace e lineare.

Da non dimenticare che il libro è diffuso gratuitamente da Simplicissimus, disponibile al download come e-book, rivelando l’intenzione profonda e lodevole di diffondere la cultura della legalità anche al web, il quale, come dicevo, alle volte sembra esserne privo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple