Il Professionista compie 15 anni

Scritto da: il 15.07.10
Articolo scritto da .

Roma, Settembre del 1995. Una piccola ma fornita, edicola di periferia. Un giovane militare annoiato decide di leggere, per la prima volta, un romanzo di spionaggio. Nessun blog che suggerisce letture: scelta dalla copertina. Una giapponese ricciuta vestita solo con una cartucciera vince la sfida. Il militare non lo sa ma quello è il primo di una serie di Spy – story che lo accompagnerà per quindici anni. Fino ad ora…

Quel giovane ero io e il romanzo apparteneva alla serie Il Professionista di Stephen Gunn. Dato che, questi giorni, è uscito Guerre Segrete che segna il quindicesimo anno produzione ininterrotta, come fedele lettore non potevo non spenderci qualche parola.

Stephen Gunn è lo pseudonimo dello scrittore italiano Stefano Di Marino noto, oltre che per la sua produzione spionistica anche per libri dedicati alle arti marziali. Il suo personaggio più famoso è Chance Renard, agente Freelance noto col soprannome di professionista. Un duro al soldo di servizi segreti, squadre antiterrorismo e altri.

Ciò che più colpisce delle avventure del Professionista non sono solo le sparatorie, gli intrighi, e le belle donne. Tra le pagine di Gunn trovano posto paesaggi esotici e culture diverse descritte da chi li ha visti. Ogni avventura prende spunto dagli avvenimenti mondiali, visti in maniera acuta e disincantata. I personaggi secondari hanno una loro dignità con background “credibile” e approfondimento psicologico.

Il protagonista ha una personalità a tutto tondo e spesso indugia in amare riflessioni sulla vita e sul mondo. In questi anni i suoi lettori l’hanno visto diventare sempre più disilluso, cinico e spietato ma sempre attaccato ad un difficile senso dell’onore e umanità. Quasi a porre l’accento su questo cambiamento anche lo stile dell’autore è mutato, divenendo più secco e incisivo. A dire il vero sento un po’ la nostalgia per le prime storie, con uno Chance più idealista e scavezzacollo.

Ne è passato di tempo da quel giorno a Roma, molte cose sono cambiate ma Il Professionista rimane tuttora una lettura irrinunciabile. Se lo vedete sullo scaffale di qualche edicola o sul vecchio carretto tarmato (e se sapete reggere un po’ di sesso e violenza) tirate fuori il portamonete: il risultato sarà… professionale!

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple