C’è un refuso…, via Internazionale

Scritto da: il 06.12.10
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Il vero correttore di bozze è quello che soffre fisicamente per i refusi: la sua è una malattia psicosomatica. Può leggere centinaia di pagine su genocidi, stupri etnici, catastrofi naturali, assassini seriali, streghe che divorano neonati, il tutto senza batter ciglio. Ma se vede un doppio spazio, un apice nel verso sbagliato, un errore di ortografia, una virgola troppo staccata dalla parola che la precede – ecco che lo percorre quel brivido profondo di disagio, quel prurito, quella smania di far giustizia, di drizzare i torti, di ristabilire l’ordine messo a soqquadro. Quando si tratta di refusi, il più mite correttore di bozze, con tanto di bandierina della pace esposta sul davanzale, si trasforma in un interventista umanitario, perfino in un guerrafondaio: guai a lasciare degli errori di battitura a piede libero in un libro sul Rwanda.

da “Cameriere, c’è un refuso nel mio piatto!”, Internazionale

  • http://thelorereport.blogdo.net/ Carlo Lo Re

    Quando lavoravo per Antonio Pellicani ero arrivato al punto di odiare ferocemente le bestie di pseudoautori che ci proponevano immondizia varia … Non nego di aver anche teorizzato apposite leggi con punizioni draconiane per la lotta al refuso … : )
    Eppure, nel mio libro che più amo, un saggio sull’Ulster pubblicato nel 2000, dopo una decina di giri di correzione di bozze, è saltato fuori un “Word” al posto di “World” che ancora ogni tanto mi fa meditare il suicidio …

  • Memy78

    Confermo e sottoscrivo, soprattutto la definizione di “guerrafondaio”… ehm ne so qualcosa :D

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple