PopCo, Thomas

Scritto da: il 31.03.09
Articolo scritto da . Non c'è Compagnia senza un elfo, perciò - aderendo al contratto nazionale delle Orecchie a Punta - eccomi qua. Ho anche un nome normale, Alessandra, ma quelli che mi chiamano così si contano sulla punta delle dita. Voglio salutare papà, mamma, e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui...cosa? Non è il Festival di Sanremo? E va be', dai, siate buoni!!! ;)

PopCo - Scarlett ThomasCon una morbida copertina azzurro cielo tempestata di numeri e stelline e le dorsali di pagina dello stesso colore, la Newton Compton Editore confeziona il secondo romanzo dell’autrice britannica Scarlett Thomas: PopCo. Il titolo è il nome della multinazionale del giocattolo per la quale la protagonista, Alice, lavora come creativa.

L’azione parte quando tutti i più brillanti membri della ditta vengono selezionati per un progetto segreto ed inviati in una sorta di “villaggio” dove seguire corsi di aggiornamento, partecipare a surreali riunioni marketing e trovare l’idea del secolo. Non è tutto oro ciò che luccica, però, ed Alice scoprirà a proprie spese quanto questo proverbio calzi a pennello nell’azienda alla quale sta sacrificando ogni attimo del suo tempo.

Qualche tempo fa ho letto il romanzo d’esordio della Thomas (Che fine ha fatto Mr. Y?) e ne ho apprezzato la grande fantasia e l’ottima capacità di unire l’elemento irreale con una parvenza di attendibilità scientifica e filosofica, fatto che mi sembrava divertente e che mi ha spinta a comprare anche questa sua seconda fatica. Devo dire, però, che pur se anche PopCo presenta una trama accattivante e personaggi simpatici, l’autrice si perde un po’ troppo nel voler infarcire il testo di nozioni di carattere crittografico e matematico, che risultano inutili per l’evolversi della storia e finiscono per appesantire il tutto.

Mi spiego meglio: la protagonista è una trentenne con la particolarità di essere una geniale crittografa (coloro che sanno decifrare i codici come ENIGMA, per esempio). Questa abilità è spiegata nel racconto della sua infanzia, vissuta con i nonni, grandi matematici e crittografi essi stessi. Fin qui tutto filerebbe liscio se non ci fossero decine di pagine dedicate a ragionamenti sulla decrittazione che vanno troppo per le lunghe: si perde interesse e non si vede l’ora di voltare pagina per riprendere il filo della trama originale, che è davvero interessante.

Inoltre, il personaggio principale è molto ben approfondito psicologicamente (anche perché il romanzo è narrato in prima persona), ma ciò va a discapito degli altri che sembrano non avere troppo spessore.

Nonostante questo, ammetto che il libro, in generale, mi è piaciuto. Mi ha lasciato una buona impressione e – overdose di crittografia e nomi di matematici sconosciuti a parte – ho apprezzato lo svilupparsi di una trama che tocca una grande quantità di temi importanti, come il controllo che le multinazionali cercano di ottenere sui nostri gusti attraverso le strategie di marketing, o la presa di coscienza di come i giochi di ruolo, i forum e il mondo di internet in generale stiano diventando elementi di comunicazione in cui sempre più persone si riconoscono.

Come premesso all’inizio, l’edizione è bella e curata, per lo meno dal lato estetico, ma devo dare un voto negativo alla correzione delle bozze, praticamente inesistente (ho contato dieci refusi: decisamente troppi per i miei gusti!).

PopCo è un libro che vi consiglio comunque, se amate gli enigmi e se siete tra coloro che sostengono la giustizia sociale e l’equosolidarietà (verso la fine capirete perché), ma anche se avete voglia di leggere qualcosa che vi faccia riflettere sui vostri stessi gusti e vi faccia domandare da dove provengono: la Thomas riesce nell’intento di insinuare molti dubbi e questo, secondo me, rappresenta il successo dell’opera.

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple