Pan, Dimitri

Scritto da: il 25.08.09
Articolo scritto da . Non c'è Compagnia senza un elfo, perciò - aderendo al contratto nazionale delle Orecchie a Punta - eccomi qua. Ho anche un nome normale, Alessandra, ma quelli che mi chiamano così si contano sulla punta delle dita. Voglio salutare papà, mamma, e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui...cosa? Non è il Festival di Sanremo? E va be', dai, siate buoni!!! ;)

Pan - Francesco DimitriSe devo essere sincera, quando ho iniziato la lettura di Pan le premesse non erano delle migliori: il libro mi è stato regalato da un’amica a cui non è piaciuto affatto e lo considerava uno spreco di spazio. Detta così, potrebbe sembrare una lettura catastrofica ma per quel che mi riguarda è il contrario. Anzi, mi spingerò a dire che, nel panorama fantastico italiano, la voce di Francesco Dimitri è quella che fino a questo momento mi ha convinta di più.

Pan è un nome che dovrebbe essere familiare sia agli appassionati di letteratura infantile sia agli esperti di mitologia greca: ai primi ricorderà certamente il celeberrimo Peter, il bambino che non voleva crescere le cui avventure ci sono state narrate da James Barrie; ai secondi verrà in mente, invece, il satiro chiamato “Fauno” dai romani, un dio minore al seguito di Dioniso, capace di scatenare i sensi degli esseri umani e privarli di ogni vergogna e forma di controllo.

Nel Pan di Dimitri, edito da Marsilio, c’è un po’ di entrambi. La storia richiama, infatti, gran parte dei personaggi del romanzo di Barrie: i tre fratelli Wendy, Giovanni e Michele, la fata Tincker Bell, i Bambini Perduti ed i pirati che si muovono e si scontrano sullo sfondo di Roma anziché di Londra. Esiste anche un’Isolachenoncè, un luogo di magia e mistero dove solo i bambini e i moribondi riescono ad andare.

Naturalmente, ci sono anche Peter ed Uncino, gli eterni rivali, ed è nella loro lotta che l’autore inserisce l’elemento mitologico trasformandoli in due antiche divinità: Pan, il dio dello sconvolgimento sensuale, e Greyface, la sua nemesi, colui che, in nome dell’ordine e della repressione, persegue il fine dell’annichilimento totale della razza umana.

Paganesimo e fiaba si fondono in un gioco di equilibrio che a Dimitri riesce assai bene: è ottima e interessante, infatti, la sua caratterizzazione degli Aspetti, ovvero i luoghi in cui ogni spirito può muoversi ed agire. Per lo scrittore ce ne sono tre: la Carne (cioè la nostra realtà), l’Incanto e il Sogno.

I personaggi principali sono circondati da un numero incalcolabile di spiriti, antichi come quello del fiume Tevere o nuovi come Asfalto e Metropolitana: questi elementi vanno a formare il corpo ed il cuore della Madre Città, Roma, a cui l’autore dedica più volte il suo pensiero, considerandola fonte di Sogni ed Incanto. Proprio per l’ambientazione mi è venuto spontaneo definire tra me e me Francesco Dimitri come l’antiMoccia, e nel dirlo penso di fargli un grande complimento.

Nella descrizione degli spiriti della città, inoltre, ho ritrovato un’eco di American Gods di Neil Gaiman e, anche se non penso che si tratti di un omaggio voluto, la spinta narrativa verso il Meraviglioso mi sembra comune ai due scrittori. Per questo, sono decisa a tenere d’occhio questo giovane autore: seguo il suo blog e sono ansiosa di leggere la sua prossima fatica, Alice, sperando che mantenga le promesse, caso in cui ci troveremmo davanti – finalmente – ad un ragazzo in grado di non farci rimpiangere la narrativa fantastica straniera.

  • Elfo

    Mi devo autocorreggere: leggendo qua e là in rete i riferimenti a Neil Gaiman sono voluti eccome (cosa che senz’altro apprezzo^^)!

    Un’ aggiunta che riguarda anche il post di ieri: seguendo il blog di Francesco, sono incappata in un post riguardante il fantasy e Tolkien che mi ha lasciata un po’ perplessa, non per il contenuto del post in sè quanto per le risposte ad alcuni commenti piuttosto circostanziati che si scontravano con l’opinione dell’autore.

    http://francescodimitri.wordpress.com/2009/07/08/tolkien-ai-rigori/ —>qui trovate la discussione di cui parlo. Posso dire che ci sono rimasta un po’ male? Ho pensato quasi subito, in riferimento al post di Livia di ieri: “Oh no, la ‘Sindrome di Faletti’!”
    Ma forse sono io che esagero. :)

  • Elfo

    Mi devo autocorreggere: leggendo qua e là in rete i riferimenti a Neil Gaiman sono voluti eccome (cosa che senz’altro apprezzo^^)!

    Un’ aggiunta che riguarda anche il post di ieri: seguendo il blog di Francesco, sono incappata in un post riguardante il fantasy e Tolkien che mi ha lasciata un po’ perplessa, non per il contenuto del post in sè quanto per le risposte ad alcuni commenti piuttosto circostanziati che si scontravano con l’opinione dell’autore.

    http://francescodimitri.wordpress.com/2009/07/08/tolkien-ai-rigori/ —>qui trovate la discussione di cui parlo. Posso dire che ci sono rimasta un po’ male? Ho pensato quasi subito, in riferimento al post di Livia di ieri: “Oh no, la ‘Sindrome di Faletti’!”
    Ma forse sono io che esagero. :)

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Ho scoperto Dimitri attraverso Toilet ed ero curioso di vederlo all’opera con un romanzo.
    Ho apprezzato Pan proprio per gli elementi che hai evidenziato nella recensione e credo sia uno scrittore molto promettente.
    PS
    Anche io ho regalato Pan, ma la presentazione era decisamente diversa da quella che hai avuto dalla tua amica

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Ho scoperto Dimitri attraverso Toilet ed ero curioso di vederlo all’opera con un romanzo.
    Ho apprezzato Pan proprio per gli elementi che hai evidenziato nella recensione e credo sia uno scrittore molto promettente.
    PS
    Anche io ho regalato Pan, ma la presentazione era decisamente diversa da quella che hai avuto dalla tua amica

  • Noemi

    A me è stato regalato da un tizio che ha scoperto Dimitri attraverso Toilet ed era curioso di vederlo all’opera con un romanzo.

    :-p

    Devo dire che ne parlava troppo bene.
    Non vedo l’ora di leggerlo.
    :-)

  • Noemi

    A me è stato regalato da un tizio che ha scoperto Dimitri attraverso Toilet ed era curioso di vederlo all’opera con un romanzo.

    :-p

    Devo dire che ne parlava troppo bene.
    Non vedo l’ora di leggerlo.
    :-)

  • Elfo

    @Ignax: se hai apprezzato “Pan” credo che ti piacerebbe molto anche “La ragazza dei miei sogni” che è il libro con cui l’ho conosciuto. Se non l’hai ancora nella tua libreria te lo consiglio caldamente. :)

  • Elfo

    @Ignax: se hai apprezzato “Pan” credo che ti piacerebbe molto anche “La ragazza dei miei sogni” che è il libro con cui l’ho conosciuto. Se non l’hai ancora nella tua libreria te lo consiglio caldamente. :)

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Grazie Elfo!
    Lo aggiungo in wish list

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Grazie Elfo!
    Lo aggiungo in wish list

  • Elfo

    Torno su Francesco Dimitri per correggere me stessa, a proposito della “delusione” da me riportata nel primo commento a questo post.
    Giorni fa sul forum Writer’s Dream si è tenuto il cosiddetto “incontro con l’autore” di cui Francesco è stato protagonista. Eravamo pochissimi (ma è stato anche meglio, perchè abbiamo potuto fargli più domande). E, sinceramente, ho avuto un’impressione umanamente ottima. Ecco il link alla discussione:
    http://writersdream.forumfree.net/?t=42612565 per chi fosse curioso. :)
    Certo, la simpatia personale non ha a che fare con la bravura nel mestiere, ma siccome sono stata io a lanciare il sasso ci tenevo a dare a Cesare ciò che è di Cesare. :)

  • Elfo

    Torno su Francesco Dimitri per correggere me stessa, a proposito della “delusione” da me riportata nel primo commento a questo post.
    Giorni fa sul forum Writer’s Dream si è tenuto il cosiddetto “incontro con l’autore” di cui Francesco è stato protagonista. Eravamo pochissimi (ma è stato anche meglio, perchè abbiamo potuto fargli più domande). E, sinceramente, ho avuto un’impressione umanamente ottima. Ecco il link alla discussione:
    http://writersdream.forumfree.net/?t=42612565 per chi fosse curioso. :)
    Certo, la simpatia personale non ha a che fare con la bravura nel mestiere, ma siccome sono stata io a lanciare il sasso ci tenevo a dare a Cesare ciò che è di Cesare. :)

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple