Luce virtuale, Gibson

Scritto da: il 27.08.09
Articolo scritto da .

Luce virtuale – William GibsonQuello che vi consiglio oggi è un libro perfetto da leggersi – non solo – in vacanza, ma anche una piccola perla del filone cyberpunk ad opera del padre stesso del genere, William Gibson.

Luce Virtuale è ambientato in un futuro non troppo lontano (il libro è del 1993) dove lo sviluppo tecnico-scientifico non sembra affatto aver migliorato le cose. La trama ruota intorno ad un paio di avveniristici occhiali per la realtà virtuale che contengono un segreto per cui una misteriosa multinazionale è disposta ad uccidere chiunque. A cominciare dai due protagonisti: Chevette Washington, orfana, abitante del ponte e messaggera, che li ha rubati per ripicca, e Barry Rydell ex-poliziotto, ex-poliziotto nei guai, ex guardia di sicurezza che ha avuto l’incarico di ritrovarli.

Come nella maggior parte delle opere di questo filone (e di Gibson in particolare) l’ambientazione è preminente sulla trama. L’autore presenta al lettore una visione del futuro dove buona parte delle paranoie odierne si sono avverate: multinazionali strapotenti, periferie sempre più ampie e degradate, proliferazione di sette e culti vari, fuga nella realtà virtuale e, soprattutto, la constatazione che la scienza non risolverà tutti i problemi. Nonostante tutto questa non è un’opera pessimistica: la gente si adatta e cerca di vivere al meglio, magari dandosi una mano vicendevolmente come avviene per i poveri che vivono sopra il ponte…

Lo stile della narrazione è sintetico e volutamente impreciso, come se a raccontare la storia fosse qualcuno che non riesce mai a trovare le parole giuste e ha problemi con quella cosa degli scrittori, quella che si dice una cosa per un’altra ma  si capisce lo stesso… metafora? Ciò rende la lettura più divertente e gradevolmente leggera anche durante le riflessioni più tetre.

Vale la pena leggere Luce Virtuale per la sua disincantata visione del futuro (sia positiva che negativa), per la simpatia dei personaggi e per la usa narrazione ironica ed allegra. Gli appassionati del genere non possono farselo scappare, gli altri lo troveranno un buono svago sotto la luce (non virtuale spero) del sole d’estate.

  • Elfo

    Non ho mai letto libri di questo genere, eppure questo mi attira. Ci farò un pensierino. :)
    Grazie per il consiglio!

  • Elfo

    Non ho mai letto libri di questo genere, eppure questo mi attira. Ci farò un pensierino. :)
    Grazie per il consiglio!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple