Lo stralisco, Piumini

Scritto da: il 01.04.09
Articolo scritto da . Sono una mamma bionica e sono sposata con il marito platonicamente perfetto. Ho una casa senza isolamento acustico e cinque bambini molto rumorosi. Porto i capelli lunghi perché ho solo due mani. Sono nata per scrivere: me lo ripeto soprattutto mentre sconto il sacrificio di montagne di panni da stirare. Cucino discretamente e preparo dosi da battaglione. Ho un sogno nel cassetto: il Varese in serie A. Naturalmente i giocatori saranno tutti figli miei!

Lo stralisco - Roberto PiuminiCome mamma di prole numerosa conosco a menadito gli autori per l’infanzia, e non vi nascondo che il mio sogno segreto sia quello di entrare a far parte di questa olimpica categoria. Una delle mie, anzi della nostre, firme preferite è senz’altro quella di Roberto Piumini, varesino di adozione e per questo per me ancora più caro. Di questa deliziosa penna notissima a bambini e ragazzi oggi vi presento un libro un po’ datato, pubblicato nel 1987, e che ha fatto sognare già un paio di generazioni di giovani lettori: Lo Stralisco.

Non è propriamente un libro per l’infanzia. È piuttosto un romanzo breve, o meglio ancora un ampio racconto destinato agli adolescenti, pubblico al quale Piumini, vincitore di una delle prime edizioni del premio Chiara nel 1991, ha indirizzato parecchia della sua vasta produzione.

La vicenda narrata ha come protagonista un pittore paesaggista, Sakumat, a cui un burban – una figura di governatore importante – affida un compito molto delicato: affrescare gli interni delle tre stanze del palazzo dove alloggia suo figlio. Fra il bambino Madurer, affetto da una malattia incurabile per cui gli è vietato esporsi alla luce del sole e il pittore si instaurerà un’amicizia intensa nella quale si affiancherà, gentilmente, il padre.

Il bambino, la cui fantasia fervida suggerisce i soggetti della raffigurazione, si fa dipingere dall’amico pittore il mondo che ha conosciuto solamente nelle pagine dei suoi libri: pascoli, prati, mari, montagne, pianure, boschi di cedri, farfalle, uccelli variopinti e ancora mille animali diversi.

Madurer vive questo suo mondo per la prima volta attraverso i colori della pittura e sceglie da sé, in un sommo impeto di ispirazione, le tinte del prato che sarà per lui il luogo del dolce, definitivo riposo.

È un libro struggente, Lo Stralisco, dove un’amicizia singolare illumina una piccola vita larvale e le suggerisce il suo significato. Ed è attuale più che mai il suo insegnamento: dove l’esistenza parrebbe esprimersi con dei grossi limiti, con la preclusione della normalità di poter vedere, sentire, toccare e respirare, un sentimento di dedizione da una parte, e di discenza muta dall’altra sublimano la crisalide e preparano il terreno alla felicità ultraterrena.

Attraverso le pagine scorrevolissime e ad un tempo intense di Piumini, per mezzo della sua sapiente cesellatura dove le parole sono luminose ed evocano tavolozze cangianti il lettore è accompagnato in una dimensione sospesa. Tante sono le metafore indimenticabili del libro: il tempo che si fa pennello di luci sempre più soffuse; la morte vista come un prato che si addormenta di una stanchezza felice; il risveglio nel giardino gioioso e paradisiaco – topos etimologico tanto caro alla letteratura classica; la vita stessa attraverso il gioco comune dell’ispirazione e della pittura.

È un libro incantevole e senza tempo, Lo Stralisco, che sa commuovere lettori di ogni età e disposizione intellettuale e che non finirebbe mai di ricominciare a leggere.

  • http://liblog.blogdo.net Only

    Io sono troppo emotiva per questo genere di libri..finisce che poi piango dall’inizio alla fine! Come mi succede ogni volta che in Piccole donne muore Beth…^^” Ma mi hai davvero incuriosita, anche perché non conosco l’autore. Il libro è finito nella mia wishlist…grazie mille!^^

  • http://liblog.blogdo.net Only

    Io sono troppo emotiva per questo genere di libri..finisce che poi piango dall’inizio alla fine! Come mi succede ogni volta che in Piccole donne muore Beth…^^” Ma mi hai davvero incuriosita, anche perché non conosco l’autore. Il libro è finito nella mia wishlist…grazie mille!^^

  • http://bosina.net Bosina

    Cara Only, ti assicuro che è un libro tutt’altro che patetico, nel senso di Piccole Donne intendo. È anzi una lettura delicatissima, ed è struggente nel senso che ti entra nelle viscere. Piumini è un mondo tutto da scoprire: se non hai figli piccoli spesso non lo conosci, ma da quando cominci a farlo non te ne separi più. È il più noto scrittore per l’infanzia che possiamo vantare noi italiani; e poi, lo dico con quella punta di orgoglio campanilistico che mi contraddistingue, si è formato, ha insegnato, ha vissuto molto a Varese.
    Un abbraccio e buona giornata

  • http://bosina.net Bosina

    Cara Only, ti assicuro che è un libro tutt’altro che patetico, nel senso di Piccole Donne intendo. È anzi una lettura delicatissima, ed è struggente nel senso che ti entra nelle viscere. Piumini è un mondo tutto da scoprire: se non hai figli piccoli spesso non lo conosci, ma da quando cominci a farlo non te ne separi più. È il più noto scrittore per l’infanzia che possiamo vantare noi italiani; e poi, lo dico con quella punta di orgoglio campanilistico che mi contraddistingue, si è formato, ha insegnato, ha vissuto molto a Varese.
    Un abbraccio e buona giornata

  • oloferne

    Dell’autore conosco solo “il segno di Lapo”, bel libro per adolescenti dalla trama pulita e delicata. se anche questo è scritto con la stessa abilità mi farà piacere leggerlo.

  • oloferne

    Dell’autore conosco solo “il segno di Lapo”, bel libro per adolescenti dalla trama pulita e delicata. se anche questo è scritto con la stessa abilità mi farà piacere leggerlo.

  • http://bosina.net Bosina

    Grazie mille. Piumini ha una perizia scrittoria non comune: anche le sue raccolte di poesie sono estremamente raffinate dal punto di vista metrico e retorico. Un caro saluto e fammi senz’altro sapere se ti è piaciuto.

  • http://bosina.net Bosina

    Grazie mille. Piumini ha una perizia scrittoria non comune: anche le sue raccolte di poesie sono estremamente raffinate dal punto di vista metrico e retorico. Un caro saluto e fammi senz’altro sapere se ti è piaciuto.

  • margolis

    Thanks I am also the mother of five and I have translated Lo Stralisco into English–with many mistakes–so my children can hear it. His idea that the painter serves the child is lovely. What is the power that animates the paint? There is only one power that can give motion to inanimate matter! And children know instinctively about this power before we force them to grow up into responsible adults.

    It is so good to read this story and remember how it is to see the world with the eyes of a child.

  • margolis

    Thanks I am also the mother of five and I have translated Lo Stralisco into English–with many mistakes–so my children can hear it. His idea that the painter serves the child is lovely. What is the power that animates the paint? There is only one power that can give motion to inanimate matter! And children know instinctively about this power before we force them to grow up into responsible adults.

    It is so good to read this story and remember how it is to see the world with the eyes of a child.

  • http://www.viadellaviola.splinder.com viadellaviola

    mia madre, insegnante elementare, lo legge ai bambini ogni anno. è una storia incantevole.
    ho provato a leggerla, ad alta voce, qui:

    http://viadellaviola.splinder.com/post/20792991/

    è solo il primo, piccolo capitolo.

  • http://www.viadellaviola.splinder.com viadellaviola

    mia madre, insegnante elementare, lo legge ai bambini ogni anno. è una storia incantevole.
    ho provato a leggerla, ad alta voce, qui:

    http://viadellaviola.splinder.com/post/20792991/

    è solo il primo, piccolo capitolo.

  • Pingback: Notizie dai blog su Roberto Piumini, E poi? E poi? E poi?

  • Pingback: Notizie dai blog su Roberto Piumini a Scivolanda 8, 9 e 10 aprile 2010

  • Valentina Cenedese

    sapete se esiste una versione tradotta in inglese?

  • Antonella Mennuni

    Incantevole percorso biografico tra malattia e colore, la comunicazione senza tempo di due generazioni. Nei diversi ruoli si identificano i valori fondamentali di fiducia, rispetto e libertà.. valori di cui ogni pedagogia dovrebbe tener conto.

    Antonella Mennuni (artista dell’educazione).

  • Sara00nava

    piumini è assolutissimamente un poeta/scrittore inalienabile perchè ha  una capacità di fare poesia e romanzi incredibile!!!!!!!

  • bianca

    io trovo bellisssimo questo libro ma mi dite cosa significa burban???? non lo mai capito!!!!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple