Lasciarsi attraversare – Attraversami, Mascheroni

Scritto da: il 17.05.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Copertina @Las VegasQuando si legge un romanzo di un autore giovane in genere si è sempre titubanti. Non si sa cosa aspettarsi, non c’è fama ad indicarci la via, non abbiamo riferimenti. Si può solo aver fiducia che l’editore abbia selezionato bene per noi, che abbia fatto il suo mestiere.
L’editore Las Vegas a questo mestiere si è consacrato, pubblicando romanzi di giovani talenti, non ultimo Attraversami, di Christian Mascheroni.

Mascheroni tratteggia un mondo quasi in bilico tra il sonno e la veglia, dove ciò che può accadere si mescola con l’elemento onirico, in una costante allegoria. E tanto più si addentra nella descrizione della Dittatura e del Regime (sì allegorici, ma anche possibili) tanto più la sua scrittura attinge al sogno, alla metafora.

Questo allontanamento dal reale non ha, però, il carattere di una fuga, ma il carattere di ultimo baluardo di resistenza, rifugio in cui ritemprarsi per tornare al quotidiano potendo ancora sperare. Non è un caso che l’eroina appartenga al mondo dei libri, ne sia figlia, quasi; e che l’eroe appartenga al mondo dei ricordi.

La narrazione procede per simboli, alcuni più codificati, altri lasciati come spazio perché il lettore li riempia dei propri significati. Figure simboliche intorno alle quali si aggregano i personaggi e gli eventi, figure necessarie durante la repressione come ideali per i quali combattere.

Come in tutte le allegorie che si rispettino sarebbe facile fare paragoni e confronti con la realtà; ma è proprio questo il percorso preparato al lettore perché la lettura possa indurlo a riflessioni, sullo sfondo di una storia d’amore sussurrata.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple