La mano sinistra di Dio, Lindsay

Scritto da: il 24.06.09
Articolo scritto da . Classe 1975, appartengo a coloro che stanno assistendo impotenti al ritorno degli anni ottanta, sapendo che prima o poi ricompariranno anche loro, le odiate spalline. Nelle mie giornate di almeno 28 ore l'una amministro un'azienda per lavoro, un forum di viaggi per passione, e una famiglia per amore, composta da un altro membro umano, mio marito, e due felini. In tutto questo leggo, sempre e dovunque perché senza libri non potrei vivere. Scrivo, perché è un puro piacere farlo. Viaggio, perché solo con la fantasia non mi basta.

La mano sinistra di Dio – Jeff LindsayDa vera amante del classico giallo all’inglese non vado molto d’accordo con il poliziesco americano, semplicemente perché il modo in cui vengono sviluppate le trame oltreoceano non rientra nel mio gusto. Quella che ho deciso di presentarvi qui è la mia personalissima eccezione, La mano sinistra di Dio. Uno dei pochi libri del genere che amo davvero, forse perché è così diverso da tutti gli altri da poter quasi essere considerato casistica a sé.

Dexter Morgan, il protagonista dei libri di Jeff Lindsay (quattro fino ad ora i romanzi a lui dedicati, se vogliamo contare quello di prossima pubblicazione), è probabilmente l’antieroe per eccellenza: un omicida con l’alibi del giustiziere, che strizza l’occhio ai super eroi più oscuri del panorama marveliano.

Ha bisogno di uccidere come un eroinomane necessita della sua dose: viaggia con un passeggero oscuro, come lo chiama lui stesso, che quando la sete di sangue sale ruggisce nella sua testa spingendolo a placarla. Ma Dexter non è un assassino allo sbaraglio, lui segue un codice che incanala i suoi istinti verso un presunto bene comune: uccidere solo coloro che se lo meritano davvero. Si vede come La mano sinistra di Dio: i pluriomicidi che sfuggono per dei cavilli legali alla giustizia sociale vengono sottoposti alla sua, che non lascia scampo.

È un cattivo senza possibilità di appello, spogliato di ogni immagine romantica: non ha neanche l’amore per una donna come unica ancora di salvataggio contro la perdizione totale. Lui nel male ci sguazza, è il suo elemento e dell’amore sembra non sapere che farsene, visto che di fatto non sa cosa sia. Questo, come gli altri sentimenti umani, gli sono preclusi: non li prova e non li comprende, eppure li sa simulare tutti perché rappresentano quella normalità che lo rende insospettabile.

Dexter infatti, come un novello Lucifero, si serve del bel viso e del fascino avuti in dono dalla sorte per bluffare continuamente, recitando la parte dell’amico, del fidanzato e del fratello ideale, celando dietro il conformismo la sua natura oscura.

Jeff Lindsay è abile a raccontarci tutto questo, perché sceglie di farlo dalla particolare angolazione del suo protagonista, così che noi siamo portati, anche se nostro malgrado, a simpatizzare con il mostro.

E questo viene facile anche perché nel libro manca un buono all’altezza di fare da perfetto contraltare: nessuno sembra poter fermare Dexter anzi, sarà lui a dare la caccia a qualcuno – forse – peggiore. Un serial killer che si divertirà a giocare con il nostro, facendoci intuire che lo scontro vero non sarà tra male e bene ma tra male e “ancor più male”e già si sa per chi faremo il tifo.

Impossibile chiudere il libro senza provare sentimenti contrastanti: di amore o di repulsione, o forse entrambi, verso un protagonista così poco ortodosso.

Da questo libro è stata tratta la prima stagione di una popolare serie televisiva che sta mietendo un successo tale da oscurare i libri del creatore. Eppure, sia che siate o no fans del telefilm (e io lo sono, quindi potete credermi), è una lettura che vi consiglio. I due Dexter, quello televisivo e quello letterario, sono molto diversi e ormai viaggiano su due treni con diverse destinazioni, visto che la sceneggiatura ha ormai una sua vita indipendente rispetto ai libri. Perché quindi non prenderli tutti e due e conoscere entrambi i passeggeri (oscuri)?

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Ma che bellissima sorpresa!
    Questa recensione ha appena aggiornato la mia personale wish list su anobii.
    Sono un fan della serie (già vista anche la seconda) e sono rimasto positivamente impressionato dalla costruzione del personaggio nel telefilm, quindi, non vedo l’ora di leggere le pagine di questo libro.

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Ma che bellissima sorpresa!
    Questa recensione ha appena aggiornato la mia personale wish list su anobii.
    Sono un fan della serie (già vista anche la seconda) e sono rimasto positivamente impressionato dalla costruzione del personaggio nel telefilm, quindi, non vedo l’ora di leggere le pagine di questo libro.

  • Only

    @ Ignax:
    ciao!!! preparati al fatto che come ho scritto, il Dexter letterario è molto diverso da quello televisivo. Lo dico proprio perché, non preparati a ciò, molti vengono via dal libro delusi…
    Spero che tornerai qui a dirmi cosa ne pensi a lettura avvenuta.^^
    Se poi ti piacerà, c’è il italiano anche il secondo libro dal titolo “Il nostro caro Dexter”.
    Riguardo al telefilm io ho già visto la terza e non ti dico niente se non..preparati a godertela, perchè è in assoluto la migliore (e non lo dico solo io!). Buon Dexter a tutti!

  • Only

    @ Ignax:
    ciao!!! preparati al fatto che come ho scritto, il Dexter letterario è molto diverso da quello televisivo. Lo dico proprio perché, non preparati a ciò, molti vengono via dal libro delusi…
    Spero che tornerai qui a dirmi cosa ne pensi a lettura avvenuta.^^
    Se poi ti piacerà, c’è il italiano anche il secondo libro dal titolo “Il nostro caro Dexter”.
    Riguardo al telefilm io ho già visto la terza e non ti dico niente se non..preparati a godertela, perchè è in assoluto la migliore (e non lo dico solo io!). Buon Dexter a tutti!

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Arrivato! Ora mi appresto a divorarlo

  • http://www.canidacuccia.it Ignax

    Arrivato! Ora mi appresto a divorarlo

  • Only

    @ Ignax:
    bene,rimango in attesa di sapere che cosa ne pensi!

  • Only

    @ Ignax:
    bene,rimango in attesa di sapere che cosa ne pensi!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple