Il Tiranno dei mondi – Isaac Asimov

Scritto da: il 19.05.08
Articolo scritto da . Ventisette anni portati male. Editor, editore, rockstar (fallita), sceneggiatore di fumetti, professore d'Italiano e autore di racconti, ecco alcune delle mie tante vite. Attualmente suono con i Gammazita e dedico gran parte del tempo che ho a disposizione alle mie passioni: i libri, le chitarre e la mia ragazza (rigorosamente in quest’ordine). Gattofilo impenitente, sono fermamente convinto che all’estinzione del genere umano i felini domineranno la Terra.

Copertina @MondadoriIsaac Asimov era una genio. Affermazione incontrovertibile, che non ammette repliche di sorta.
Anche ai geni può capitare di fare un mezzo passo falso. Affermazione anche questa incontrovertibile. Il Tiranno dei mondi non è un romanzo perfetto, ha molti dei pregi che caratterizzano l’opera del buon Dottore e tutti i suoi difetti.

Coinvolgente, pieno di colpi di scena, di piacevole e scorrevole lettura, The Stars Like Dust (titolo originale, poi cambiato in Tyrann per l’edizione su rivista) pecca nella caratterizzazione di alcuni personaggi, a volte troppo semplicistica, e nello scioglimento del nodo finale, quest’ultimo smaccatamente targato U.S.A.

Eccezion fatta per il commissario Aratap e, in parte, Gillbret, le figure appaiono eccessivamente stereotipate anche per un romanzo di science-fiction degli anni Cinquanta, e a nulla servono i colpi di scena legati alla stirpe degli Hinriadi. A lasciare un po’ l’amaro in bocca, almeno ai lettori europei, è la conclusione, che se da un lato può essere letta come un richiamo a valori democratici e di autoaffermazione dei popoli, dall’altro ha un sapore, nemmeno tanto nascosto, di “americanata” che tende a renderlo indigesto.

Al di là delle imperfezioni di cui sopra,  Il Tiranno dei mondi è comunque un libro da non perdere per tutti gli appassionati di fantascienza e non, perché unisce il ritmo di un giallo (cosa naturale per un romanzo di Asimov), al piacere dell’avventura spaziale, ai viaggi attraverso universi sconfinati, ma sempre conoscibili e, in parte, controllabili dall’uomo.

  • Leandro Perrotta

    Adoro Asimov, e questo è stato il primo romanzo che ho letto (in effetti ho letto prima la trilogia della fondazine, ma tecnicamente quelli non sono romanzi…).

    Che dire? BRUTTO se paragonato a caplavori assoluti come “la Fine dell’eternità” oppure “Abissi d’Acciao” oppure “Neanche gli dei”… Ma sempre affascinante.

    La “Costituzione degli Stati Uniti d’America” mi ha fatto un pò ridacchiare, ma Asimov scriveva con una prospettiva “psicostoriografica”, quindi di millenni, gliela possiamo perdonare questa apparente ingenuità patriottica :-D

  • Ignazio

    ho apprezzato Asimov in quasi tutti i suoi scritti e romanzi ed effettivamente il tiranno evidenzia le pecche che avete evidenziato in questa recensione. Sono curioso di leggere, se lo recensirete, il vostro commento su il “Notturno”

  • Ignazio

    ho apprezzato Asimov in quasi tutti i suoi scritti e romanzi ed effettivamente il tiranno evidenzia le pecche che avete evidenziato in questa recensione. Sono curioso di leggere, se lo recensirete, il vostro commento su il “Notturno”

  • Livia

    Il notturno è un romanzo eccezionale, la collaborazione tra Asimov e Silverberg è la migliore che abbia mai incontrato.

  • http://www.mushin.it Mushin

    Concordo. Notturno è stupendo. Anche se personalmente l’ho apprezzato molto di più nella forma originale, un racconto sintetico scritto dal solo Asimov.

  • http://www.mushin.it Mushin

    Concordo. Notturno è stupendo. Anche se personalmente l’ho apprezzato molto di più nella forma originale, un racconto sintetico scritto dal solo Asimov.

  • http://gattirandagi.ilcannocchiale.it max vicius

    Io ho letto solo il racconto, ed è stupendo.

  • http://gattirandagi.ilcannocchiale.it max vicius

    Io ho letto solo il racconto, ed è stupendo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple