Cappa e spada – Capitano Alatriste, Peréz-Reverte

Scritto da: il 01.11.08
Articolo scritto da . Ventisette anni portati male. Editor, editore, rockstar (fallita), sceneggiatore di fumetti, professore d'Italiano e autore di racconti, ecco alcune delle mie tante vite. Attualmente suono con i Gammazita e dedico gran parte del tempo che ho a disposizione alle mie passioni: i libri, le chitarre e la mia ragazza (rigorosamente in quest’ordine). Gattofilo impenitente, sono fermamente convinto che all’estinzione del genere umano i felini domineranno la Terra.

Capitano alatriste, arturo perez reverteFeuilleton afferma uno stralcio di recensione in quarta di copertina. Ebbene sì, confermo, si tratta di feuilleton, ma parafrasando lo stralcio in questione: che importa? Capitano Alatriste, primo di una serie di romanzi incentrati sull’omonimo personaggio, è una lettura davvero piacevole che riesce a coinvolgere il lettore in maniera totale.

In tutta sincerità devo ammettere che inizialmente ho avuto qualche difficoltà a farmi catturare dalla storia, ad apprezzare lo stile di scrittura scorrevole di Pérez-Reverte, ma credo che ciò fosse dovuto al ciclo di letture impegnate da cui provenivo prima di prendere in mano questo bel romanzo di cappa e spada.

Quali sono i motivi che mi hanno portato a cambiare idea sul primo romanzo del Capitano? Facile a dirsi, il Capitano stesso. Alatriste è il confluire di topos letterari, un insieme di cliché, ma proprio per questo affascina.

Questo soldato spagnolo del XVII sec., da tutti appellato come capitano nonostante capitano non sia, è un eroe coraggioso, ma non certo senza macchia e senza paura, è umano, conosce i suoi limiti, sa di non essere esattamente una brava persona, di avere molte morti sul groppone, e non solo morti di guerra, ma ha un proprio codice etico e a questo si attiene, rifiutandosi di colpire i nemici alle spalle o risparmiando un avversario che in punto di morte invoca pietà per l’amico ferito e non per sé.

Insomma il Capitano Alatriste è il tipo d’uomo a cui i maschietti sperano di assomigliare e che le donne vorrebbero al proprio fianco, un personaggio probabilmente stereotipato, ma non per questo privo di fascino.

Ad oggi la saga del Capitano Alatriste conta sei romanzi, l’ultimo dei quali ancora inedito in Italia, e una trasposizione cinematografica intitolata Il destino di un guerriero, tratta dai primi volumi della serie e che vede Viggo Mortensen vestire i panni del protagonista.

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple