Mary e Joe, Amitrano e Buoncristiano

Scritto da: il 17.06.09
Articolo scritto da . Marzia, vent'anni, studentessa di Letterature europee moderne. Ha acquisito il senso dell'orientamento contemporaneamente a quello critico grazie all'Università La Sapienza. Londinese in una presunta vita precedente. Lettrice, scribacchina e blogger. Se credesse nel Paradiso, lo vorrebbe come quello dei sogni di Virginia Wolf.

Mary e Joe – Alessandra Amitrano e Luca BuoncristianoJoe Rotto viene su da uno scarabocchio e poi si appropria del mondo di internet. Tutto. Senza bisogno di minacce, che invece lascia da parte per Michael Jackson. Alessandra Amitrano aveva riscosso successo col suo Broken Barbie e aveva una storia che le girava in testa. Insieme, in una maniera sfacciata e romantica, hanno presentato un lavoro edito Fazi: Mary e Joe.

Mary ha tre figli e coraggio da vendere, solo dimenticato sotto anni di abusi e violenze. Suo marito è un maledetto da cancellare dalla faccia della terra. La rabbia e il destino le fanno incontrare uno specchio di sé che aveva dimenticato: la cattiveria nella vita di Joe, che noi apprendiamo disegno dopo disegno, è quella che dovrebbe risollevare Mary e portarla a vincere sul mondo. Perché se lo merita. Il mondo è Rotto e Joe sa come viverci, lui è un esempio da seguire. Orribile.

Psichedelico, crudo, crudele: forse apparirò banale ma sono i primi aggettivi che mi vengono alla mente. Sarcastico, fa ghignare e digrignare i denti. Fa rabbia ed un po’ commuove. Dà il mal di stomaco dargli ragione ogni volta, eppure non puoi resistere. Al cinismo di Carmelo Bene, alla posa di Humphrey Bogart, al piacere del macabro Burtoniano.

Luca Buoncristiano si è davvero inventato qualcosa, e per quanto io ci creda fermamente non sono così originale nel dirlo, altri l’hanno capito prima di me.
Luca dice che Joe è il suo amico immaginario, e questo mi spaventa un po’ – fa tanto film dell’orrore in cui si lasciano dire all’inesistente compagno le cose più cattive. Fortunatamente, Joe non può agire fuori dal foglio, o ci ritroveremmo alle prese con un becchino, uno spacciatore, un feticista, uno stronzo (e perdonate il francesismo, ma lo sono in tanti e lui di più).

Chi di voi già lo conosce, non resterà deluso dall’effetto che dà il vecchio Rotto su carta. Luca capisce a fondo l’intento della Amitrano e la accompagna nel suo viaggio – intanto, parallelamente, dà vita a una storia sua che ci racconta per immagini. Ne esce una filastrocca violenta e triste, a cui non si può rinunciare alla sera.

La verità però è che Joe Rotto ha bisogno di esistere, solo, unico e forte. Accompagnato dai pensieri di chi ogni giorno gli dà forma. Quindi sono qui in attesa del prossimo passo lungo, e intanto seguo l’evoluzione sugli spazi web.

  • http://ideocompulso.splinder.com Alessandro Giammei

    Il mondo è rotto! *_*

  • http://ideocompulso.splinder.com Alessandro Giammei

    Il mondo è rotto! *_*

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple