Cinzia la barbara – La gabbia, Ortolani

Scritto da: il 07.09.09
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Ratman Cinzia la barbara e La Gabbia - OrtolaniUno dei miei fumetti preferiti, non so nemmeno da quanto, è dedicato a un supereroe tutto particolare, un uomo… di più, un topo! Rat-man, al secolo Deboroh La Roccia, è l’irresistibile personaggio partorito, ormai vent’anni fa, dalla mente di Leo Ortolani. E queste ripubblicazioni a colori, come Cinzia la barbara e La Gabbia, sono il giusto tributo alla vita di un personaggio che ha saputo sempre farci ridere.

Quante avventure al grido di “Fletto i muscoli e sono nel vuoto”! Quanta allegria nel leggere le sue storie, la nascita della sua squadra di supereroi, le sue disavventure amorose. E quante parodie azzeccate, da quella del film 300 a quella del Signore degli anelli.

Queste due che sono state ripubblicate a colori di recente negli albi speciali, sono due azzeccatissime parodie/omaggi, una di Conan il barbaro (chi non lo ricorda può farsi un’idea da questa recensione) e l’altra di Star Trek.

Protagonista della prima è, in realtà, Cinzia Otherside, per questa volta nei panni (si fa per dire) del muscoloso personaggio del famoso heroic fantasy Conan. Starà a lei salvare Rat-man, alla soglia del matrimonio con Leganzia, in un’avventura piena di ambiguità e fraintendimenti, animata dalla sua grande passione per l’uomo in calzamaglia gialla.

La seconda storia invece si rifà alle tante saghe di Star Trek utilizzando tutti i personaggi abituali di Rat-man, tra cui Brakko, la stessa Cinzia e il Capitano Krik – che già per il solo nome trova un posto più che adeguato in questa parodia. Stavolta i nostri sono a confronto col creatore, con l’uomo armato di matita e gomma che deciderà, tra le molte idee, quali resteranno ingabbiate su carta e quali, scartate, saranno libere di andare.

Non vi dico di più sulla trama, pur non essendo questa la parte migliore dei fumetti di Ortolani: l’ironia, la sagacia di certe battute, l’inettitudine dell’eroe sono il sale di tutta la serie. In particolare, poi, questi due metafumetti raccolti nell’albo sono un graditissimo omaggio a due dei più classici fantasy della vecchia scuola.

Piacevole per chi non conosce i classici a cui fa riferimento, ancora più godibile per chi, conoscendoli, potrà riconoscere le numerose citazioni.

  • Only

    Ratman è mitico!!!!! Come si chiamava..il signore dei tranelli la parodia?? Non ricordo ma era bellissima!!!!^^

  • Only

    Ratman è mitico!!!!! Come si chiamava..il signore dei tranelli la parodia?? Non ricordo ma era bellissima!!!!^^

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple