Casa dolce casa – Dimore di Sicilia, Zalapì

Scritto da: il 19.06.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Copertina @arsenale edizioni

Nelle nostre città spesso ci sono luoghi dimenticati che meriterebbero di essere visitati e riscoperti. In Sicilia, specialmente, alcune abitazioni private sarebbero degne di studio e di passione, di visibilità.
Dimore di Sicilia mostra attraverso gli scatti di Minnella e i testi di Zalapì luoghi ricchi di storia e fascino.

Un excursus che è quasi un itinerario, diviso per provincia, di tutte quelle dimore nobiliari che si sono fregiate del lavoro delle maestranze sicule (e sicane mi ricorderebbe un amico). Gli autori inoltre sono particolarmente attenti ai dettagli a cogliere il nascosto o il non-ovvio, che sia il dettaglio di un pavimento o un’angolazione particolare nello scatto, o un pezzo di storia dimenticata.

Le immagini sono particolarmente curate e l’impressione generale, anche per l’edizione, è di un ottimo lavoro, di qualità. La mia edizione, quella grande e con la copertina rigida ed il cofanetto, è una piccola perla, ed è valsa tutto quel che è costata, ed anche un po’ di più. Di certi libri mi piace anche solo sfogliarli per l’emozione tattile, e questo appartiene alla categoria.

Anche io, che amo la sicilia e l’ho girata sin da piccola coi miei, ho scoperto luoghi ancora non visti, in cui al più presto andrò, testimoni della storia e delle tante storie passate. Un libro che, più di tutto, è un’occasione di scoprire ciò che essendo vicino è spesso troppo lontano dagli occhi.

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple