Cani & cani!, De Luca

Scritto da: il 04.12.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Cani & cani, De Luca AraldoHo di recente scoperto la casa editrice White Star con le sue edizioni fotografiche. Ovviamente come primo acquisto non potevo che scegliere Cani & cani!, in onore di una delle mie tante passioni.

Non ci sono dubbi sull’argomento, sono immagini molto grandi di cani, cuccioli e adulti, ritratti in pose accattivanti, enfatizzando gli aspetti teneri e buffi. Non è una carrellata esaustiva di tutte le razze, piuttosto una panoramica delle possibili espressioni.

Ogni pagina, come una vera e propria scheda, contiene uno o due cani, con i nomi e il relativo ceppo, senza preferenze per la taglia. Nessuno spazio, purtroppo, ai meticci, che pure sono una parte rilevante della popolazione canina, più variegata, più “unica” e non meno bella dei cani con pedigree.

Il testo è praticamente assente, sintetico e didascalico nelle pagine in cui appare, sempre di contorno all’immagine, comunque. In alcuni casi la scelta del contrasto lo rende di difficile leggibilità, nonostante la brevità degli scritti.

Le foto sono ben dettagliate, di alta qualità, benché saltuariamente capiti che nella impaginazione si perda qualche caratteristica essenziale che, magari decentrando un po’ la foto, sarebbe rimasta preservata. Le sezioni sono varie, immancabile quella dei cuccioli, ricche e dettagliate.

Il volume ha un formato molto grande e la sovraccoperta ha un gradevole effetto satinato. Buona, ma non eccelsa, anche la carta all’interno, bella la legatura con copertina rigida. In definitiva un bel libro da possedere e sfogliare di tanto in tanto, o magari da regalare ad amici cinofili.

Infine una notazione che sembra stravagante, e di sicuro per molti lo è: i libri di questa casa editrice fanno un odore strano, diverso, più speziato di quello a cui sono abituata. Sarà la carta o le nuove tecniche di stampa?

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple