Testi scolastici in ebook

Scritto da: il 16.12.09
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Giro anche a voi la domanda interessantissima che si pone Paolo Beneforti sul suo blog:

  • Quanto risparmierebbe, lo Stato, attuando subito quanto previsto dalla Legge 133/08, articolo 15¹? E quanto risparmierebbero le famiglie italiane, sul costo dei libri di testo?

Ecco il testo dell’articolo:

Art. 15. Costo dei libri scolastici

  1. A partire dall’anno scolastico 2008-2009, nel rispetto della normativa vigente e fatta salva l’autonomia didattica nell’adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado, tenuto conto dell’organizzazione didattica esistente, i competenti organi individuano preferibilmente i libri di testo disponibili, in tutto o in parte, nella rete internet. Gli studenti accedono ai testi disponibili tramite internet, gratuitamente o dietro pagamento a seconda dei casi previsti dalla normativa vigente.
  2. Al fine di potenziare la disponibilità e la fruibilità, a costi contenuti di testi, documenti e strumenti didattici da parte delle scuole, degli alunni e delle loro famiglie, nel termine di un triennio, a decorrere dall’anno scolastico 2008-2009, i libri di testo per le scuole del primo ciclo dell’istruzione, di cui al decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59, e per gli istituti di istruzione di secondo grado sono prodotti nelle versioni a stampa, on line scaricabile da internet, e mista. A partire dall’anno scolastico 2011-2012, il collegio dei docenti adotta esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet o mista. Sono fatte salve le disposizioni relative all’adozione di strumenti didattici per i soggetti diversamente abili.
  3. I libri di testo sviluppano i contenuti essenziali delle Indicazioni nazionali dei piani di studio e possono essere realizzati in sezioni tematiche, corrispondenti ad unità di apprendimento, di costo contenuto e suscettibili di successivi aggiornamenti e integrazioni. Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, sono determinati:
    a) le caratteristiche tecniche dei libri di testo nella versione a stampa, anche al fine di assicurarne il contenimento del peso;
    b) le caratteristiche tecnologiche dei libri di testo nelle versioni on line e mista;
    c) il prezzo dei libri di testo della scuola primaria e i tetti di spesa dell’intera dotazione libraria per ciascun anno della scuola secondaria di I e II grado, nel rispetto dei diritti patrimoniali dell’autore e dell’editore.
  4. Le Università e le Istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, nel rispetto della propria autonomia, adottano linee di indirizzo ispirate ai principi di cui ai commi 1, 2 e 3.

A voi le risposte.

  • http://wdsucks.altervista.org/ Izzy

    Il mercato degli e-reader non è ancora in grado di proporre un prodotto ad uso scolastico (quindi minimo un A4) che ti costi meno di un rene, e studiare tante ora a schermo lcd mi sembra una tortura. Forse quando i supporti saranno adatti all’esigenza…

  • http://wdsucks.altervista.org/ Izzy

    Il mercato degli e-reader non è ancora in grado di proporre un prodotto ad uso scolastico (quindi minimo un A4) che ti costi meno di un rene, e studiare tante ora a schermo lcd mi sembra una tortura. Forse quando i supporti saranno adatti all’esigenza…

  • Pingback: Testi scolastici in ebook | Liblog

  • http://writersdream.org Ayame

    Ma perché ci nascondiamo tutti dietro a un dito? Al pc ci passiamo ore su ore, leggendo blog, racconti, libri… L’eReader è un plus, un lusso; gli attuali schermi ad alta definizione vanno benissimo. E poi, senza che cresca la domanda l’offerta (e quindi il prezzo) non saranno mai adeguati…

  • http://writersdream.org Ayame

    Ma perché ci nascondiamo tutti dietro a un dito? Al pc ci passiamo ore su ore, leggendo blog, racconti, libri… L’eReader è un plus, un lusso; gli attuali schermi ad alta definizione vanno benissimo. E poi, senza che cresca la domanda l’offerta (e quindi il prezzo) non saranno mai adeguati…

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple