Digitalizzare la letteratura francese

Scritto da: il 15.12.09
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Grazie ad Anecòico che riporta la notizia da Webnews apprendo che anche la Francia segue lo stesso progetto iniziato anni fa in Italia:

Dopo aver osteggiato il progetto di digitalizzazione dei documenti portato avanti da Google Books, la Francia ha da poco annunciato l’intenzione di procedere autonomamente alla acquisizione in digitale dei propri tesori culturali nazionali. Lo Stato francese ha stanziato circa 750 milioni di Euro per portare a termine il progetto per preservare documenti e testimonianze del proprio passato in formato digitale, adottando una strada alternativa a quella finora seguita da Mountain View.

[...] «Non ci lasceremo strappare il nostro patrimonio per far contenta una grande società, e non importa quanto amichevole, grande o americana possa essere» aveva dichiarato alcuni giorni fa Nicolas Sarkozy riferendosi velatamente a Google e al progetto della società di digitalizzare documenti e libri pubblicati in Francia. Il nuovo piano consentirà allo Stato francese di tutelare meglio il proprio patrimonio, ma non chiude definitivamente il confronto con Mountain View. L’acquisizione in digitale di tutta la documentazione è molto onerosa e al momento solamente Google ha dimostrato di avere gli strumenti e le risorse per portare avanti il progetto non solo su scala nazionale, ma su scala globale. Molti osservatori auspicano dunque la fine del muro contro muro e il raggiungimento di un accordo teso a tutelare le istanze dei soggetti coinvolti e a non escludere le grandi risorse messe in campo da Mountain View.

Ben vengano queste dispute tra grandi soggetti se il risultato è ottenere la più ampia accessibilità e diffusione della letteratura.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple