Attenti a quei libri

Scritto da: il 22.09.10
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Deforestazione Zero - GreenpeaceQuanto incide il nostro consumo di carta sulle foreste? Perché non usare carta riciclata o, meglio ancora, prodotta a partire da altro (alghe infestanti o materiali alternativi alla cellulosa ricavata dal legno?

Forse è ancora una questione di denaro, ma si scoprono molte cose interessanti sulla pagina Deforestazione Zero di Greenpeace, che da sempre tenta una sensibilizzazione su certi temi. E forse ora, con l’ebook, i tempi cominciano a essere maturi. Certo, non ci si deve illudere che la produzione degli e-reader sia a impatto zero, ma sicuramente non è come l’inutile e ingiustificata deforestazione.

Sul sito troverete un elenco di editori divisi a seconda del loro grado di rispetto per l’ambiente, catalogati da “Amici delle foreste” a “Non classificabili”, per darvi un discrimine del modo in cui viene trattato il tema ecologista da ognuno di loro nella filiera della produzione.

E non posso fare a meno di pensare a tutti i poveri alberi abbattuti per la Vanity Press e mi viene un po’ da piangere, anche se forse per il motivo sbagliato…

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple