Seminario di Jodorowsky

Scritto da: il 04.10.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

Per tutti gli appassionati di Alejandro Jodorowsky e della sua psicomagia in generale, è in programma questo mese, il 18 e 19, a Padova un seminario dal titolo Psicogenealogia ed il tarocco creativo e curativo. Il seminario sarà tenuto dallo stesso Jodorowsky, con la collaborazione e la traduzione di Fazari al Teatro delle Maddalene

Riporto un estratto dal comunicato ufficiale:

Vi sono luoghi della nostra memoria che custodiscono impronte di un passato nascosto, immagini di vite vissute dai nostri antenati.

Il percorso di questo stage si muove tra due mondi paralleli, collegando i Tarocchi alle vicende famigliari, al fine di portare alla luce, di comprendere blocchi e nodi fisici, emozionali ed esistenziali.

Dice Jodorowsky: “[...] I Tarocchi sono lo strumento che mi permette di individuare i bisogni di una persona e di localizzare la radice dei suoi problemi. Com’è noto, il mero fatto di portare alla luce una difficoltà incosciente, o ignota, è già un primo passo verso la soluzione. Lavorando con me, le persone acquistano coscienza della propria identità, delle proprie difficoltà, di ciò che le spinge ad operare in una certa direzione. Le aiuto a muoversi in lungo e in largo all’interno del proprio albero genealogico, al fine di dimostrare l’origine primordiale di certi malesseri.

Ciononostante, molto presto ho capito che non ci poteva essere autentica guarigione se non si passava all’azione concreta. Perché la consultazione abbia effetti terapeutici, deve tradursi in atto creativo reale.
Per questo a coloro che vengono da me ordino di compiere una o più azioni. L’individuo e io, di comune accordo e pienamente coscienti, fissiamo un programma di azione molto concreto.
(da Castelli di carta, ed Feltrinelli)

Per chi fosse interessato, si consiglia di acquisire informazioni sul proprio albero-psicogenealogico (fratelli e sorelle, aborti, genitori, zii e zie, nonni e bisnonni, ecc), annotando nomi, cognomi, malattie, date di nascita, matrimonio, separazioni, morte, e tutto ciò che verrà trasmesso.

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple