PerFiducia 2.0 : Il Gioco dell’Oca (e una spudorata pubblicità per ME!)

Scritto da: il 09.03.10
Articolo scritto da . Non c'è Compagnia senza un elfo, perciò - aderendo al contratto nazionale delle Orecchie a Punta - eccomi qua. Ho anche un nome normale, Alessandra, ma quelli che mi chiamano così si contano sulla punta delle dita. Voglio salutare papà, mamma, e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui...cosa? Non è il Festival di Sanremo? E va be', dai, siate buoni!!! ;)

*** NdE: l’Elfa non è impazzita, ma ha bisogno di un po’ di sostegno in questo interessante gioco letterario; e poi, perché non provate anche voi? ***

… continuavo a chiedermi come fosse accaduto. Non avevo mai incontrato un’Anima così forte, qualcuno che potesse competere con me. La curiosità di guardarlo in faccia cresceva di secondo in secondo. Dentro, sentivo un agitarsi di nubi. Per la prima volta conoscevo un’esitazione legata al dubbio. Scesi insieme al temporale e trovai la città insonne. Dovevo scoprire come era riuscito a fuggire…

No, non sono impazzita. Le poche righe che leggete qui (quattrocentoventi caratteri, per la precisione) sono l’inizio della storia che sto creando grazie a PerFiducia 2.0, una sorta di compromesso tra il concorso letterario e il gioco di ruolo online. In breve si tratta di inventare un eroe (il mio si chiama Sethi, un fig… un personaggio assai tormentato, ma il perché devo ancora scoprirlo persino io!) e quindi calarlo in una storia seguendo le indicazioni che un Master che risponde al tenebroso nome di Oca da ad ognuno una volta ogni due giorni, scoprendo una delle quindici carte a disposizione. Non sono ammessi papiri: ogni carta corrisponde ai fatidici quattrocentoventi caratteri entro cui bisogna concentrare azione, descrizioni ed emozioni. Scopo del gioco: accattivarsi l’attenzione di più lettori possibile, i quali devono effettuare un log-in e dichiararsi “seguaci dell’eroe”. Sembra facile, ma non lo è.

Il perché di questo post? Autopromuovermi spudoratamente, ma anche diffondere un’iniziativa che mi pare pregevole per tutti coloro che amano leggere e scrivere. Di fatto, i partecipanti sono quasi duemila e il sito sta diventando una vera miniera di idee e avventure di tutti i generi. Ci sono anche dei premi per i primi trenta classificati, ma la soddisfazione più grande è entrare tra i primi cento per poter essere presi in considerazione dalla “giuria di qualità”.

Ora, cari Libloggofili, passiamo alla pubblicità vera e propria. Di solito non sono competitiva, ma il gioco mi ha presa fino al midollo, quindi… ecco i cinque motivi per cui DOVETE collegarvi alla PAGINA DI SETHI e diventare followers:
1) Sethi è uno gnokko tormentato al punto giusto.
2) La storia ha assunto atmosfere dark senza che nemmeno lo volessi, aiutatela a vedere la luce!
3) IO sono molto simpatica.
4) Faccio un fatica bestiale a condensare tutto in 420 caratteri.
5) Bisogna incoraggiare gli elfi scrittori!

Prometto anche che questi post tremendamente autoreferenziali non capiteranno di frequente. Naturalmente se non voterete non succederà niente, ma per una volta voglio proprio mettere da parte il proverbio “l’importante è partecipare” e vedere come ci si sente!

Commenti non consentiti

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple