Concorso Romaeuropa Webfactory

Scritto da: il 22.09.08
Articolo scritto da . Io sono Livia, classe 1980, e ho un problema con la lettura: leggo sempre, leggo tutto, leggo troppo. Ho contratto questo morbo da bambina, ma non esistendo un vaccino si è cronicizzato. Ho letto anche per lavoro, all'interno di una casa editrice. Credo che leggere sia sempre un bene, e che ci sia il libro "giusto" per ogni persona. E questo è ciò che voglio fare per gli altri internauti: metterli in contatto col libro che li sta aspettando. In alternativa la gestione di questa gabbia di matti mi aiuterà per quando diventerò imperatrice del mondo, supportata da Leto e Minerva.

La Fondazione Romaeuropa e Telecom Italia, all’interno di un più ampio contesto di laboratori virtuali sul web, hanno indetto un concorso, ad iniziare dal prossimo 30 settembre, con scadenza il 29 febbraio 2009.

100 parole: una generazione avanti

100 parole. Per iniziare, non ne vogliamo una di più.

Massimo 100 parole per raccontare “una generazione avanti”. I suoi tic, i suoi sogni, le sue paure, i suoi segreti. Il genere, quello lo potete scegliere voi: dal giallo al noir, dal rosa al minimalismo, dalla science fiction alla poesia narrativa e così via. Sbizzarritevi. E divertitevi.
100 parole, appunto. Per partire con il piede giusto, per avere un incipit.

Già, perché i migliori 25 incipit, selezionati e ammessi alla finale, da cui scaturirà il vincitore, dovranno trasformarsi in un racconto completo di massimo 3 cartelle. Ogni cartella equivale a 1800 battute, spazi compresi.
E per far diventare il vostro incipit un vero e proprio racconto, non sarete soli: potrete dialogare con il curatore nell’area del sito dedicata al contest 100words, ovvero la Scuola Holden.

Prendete fiato, affilate la penna, lustrate la tastiera, scegliete le parole giuste e raccontateci la vostra “generazione avanti”.

Buona scrittura.

Come funziona

Chiunque, dopo essersi registrato al sito romauropawebfactory (a partire dal 30 settembre 2008 e fino al 28 febbraio 2009), può segnalare il proprio incipit composto da massimo 100 parole (comprensive di articoli, congiunzioni e preposizioni). Durante l’arco di 5 mesi si continuerà la raccolta delle opere. Gli iscritti alla community voteranno i 20 migliori incipit, mentre cinque saranno selezionati dalla Scuola Holden. Al vincitore del concorso sarà attribuito un premio di 5000 euro e la partecipazione a una serata dedicata nell’ambito del Festival.

Come assaggio, in ogni caso, il prossimo 6 dicembre i quattro palcoscenici virtuali (Video Art, 100 words, Music@ e Spot) saranno per una notte reali: Romaeuropa Festival 2008 proporrà una selezione delle opere in una lunga notte di immagini, suoni e parole durante la notte multimediale alle Officine Marconi (con performance Webfactory Live + Pol + Carl Craig/ Noze live set).

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple