Anteprima di Più libri più liberi – Roma

Scritto da: il 12.11.08
Articolo scritto da . Femmina di appena trent'anni, portati per altro divinamente, vive tra topolinia e paperopoli, sognando il paese di Alice. Da bambina si esercitava a leggere con ogni cosa stampata le passasse di fronte, soprattutto i cartelloni pubblicitari e le insegne dei negozi per strada. Oggi è ancora una lettrice accanita, soprattutto di romanzi e fumetti e tutto ciò che vuole fare nella vita è solo questo. Probabilmente un giorno ci riuscirà. Per il momento si accontenta di scrivere ogni tanto su Liblog.

Si è svolta ieri la conferenza stampa di presentazione della settima fiera romana dal titolo Più libri più liberi, che si terrà al Palazzo dei Congressi (zona Eur) dal 5 all’8 dicembre.

La fiera della piccola e media editoria è un appuntamento molto atteso ormai, non solo dagli addetti ai lavori, i fortunati (a parer mio) che lavorano nel meraviglioso mondo dei libri, ma anche per gli avventori appassionati di cultura e carta: i lettori, colori ai quali è rivolta insomma quest’arte.

Non ho purtroppo potuto assistere direttamente alla conferenza stampa, ma ho letto sul sito dell’AIE la news che riguarda proprio l’anteprima. Grazie alla collaborazione con l’Istituto Italo-Latino Americano quest’anno la Fiera è dedicata alla letteratura latino-americana, ricchissima di spunti e di poesia e finora poco diffusa nei circuiti internazionali: “gli appuntamenti offriranno agli editori, italiani e sudamericani, l’opportunità di confrontarsi, e ai curiosi la possibilità di conoscere un universo letterario non ancora abbastanza esplorato.” Infatti ho letto nel calendario ufficiale, uscito proprio stamattina sul sito, diverse presentazioni di libri editi da case editrici dedicate principalmente a questo tipo di narrativa, ad esempio la ottima Nuova frontiera che ha promosso in Italia diversi autori sudamericani.

Noto con molto interesse che si è pensato quest’anno di creare due percorsi che collegano temi, generi e discipline. Poiché la fiera è sempre più ricca di titoli di ogni varietà e argomento, si è pensato bene di dare l’occasione al visitatore di lasciarsi guidare dai percorsi culturali che connettono il giallo con la cronaca, il cinema con il teatro e la narrativa con la poesia. Inoltre ci saranno anche dei percorsi professionali dedicati principalmente ai “tecnici”. Ricordo infatti che da sempre la fiera di Roma è luogo di confronto fra i professionisti del settore e occasione in cui si svolgono incontri, convegni e tavole rotonde dediti ai problemi che la piccola e media editoria deve affrontare quotidianamente.

Anche quest’anno poi un’ampia area (curata dalle Biblioteche di Roma) è riservata ai ragazzi e alla letteratura loro dedicata. Interi stand di case editrici per giovanissimi dentro la Bibliolibreria (in cui è possibile prendere in prestito i libri), un’area mostra e un’area incontri.

Consueto spazio inoltre rivolto alla blogosfera: ritorna lo Spazio Blog curato da Più Blog con varie iniziative, tra cui le più rilevanti sono senza dubbio le previste sessioni pomeridiane su Second Life.

Concludo il post ricordandovi di segnarvi per bene gli incontri a cui decidete di andare, stando attenti alle sovrapposizioni di orari. E non solo: domenica 7, alle ore 17.00 tutti allo Spazio isola dei libri, c’è la nostra Caym che presenta Ineffabili teste d’uovo, di Annalisa Ferruzzi edito da Aisara.

Ci vediamo a dicembre in fiera!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple