Penny Parrish, Lambert

Scritto da: il 28.04.09
Articolo scritto da . Non c'è Compagnia senza un elfo, perciò - aderendo al contratto nazionale delle Orecchie a Punta - eccomi qua. Ho anche un nome normale, Alessandra, ma quelli che mi chiamano così si contano sulla punta delle dita. Voglio salutare papà, mamma, e tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare fin qui...cosa? Non è il Festival di Sanremo? E va be', dai, siate buoni!!! ;)

Penny Parrish - Janet LambertQuando sono triste c’è un’unica lettura capace di tirarmi su il morale: si tratta di un vecchio romanzo di quelli che venivano regalati alle “signorine” ai tempi di mia mamma. Il titolo è Penny Parrish – In America si vive così , di Janet Lambert (Edizioni Paoline). Che cos’ha di speciale questo libro, da far sì che io gli abbia affidato questo grande potere?

Provo a spiegarvelo, anche se temo che per alcuni di voi potrebbe rivelarsi una lettura un po’ stucchevole.
Siamo negli Stati Uniti, negli anni’30: Penny Parrish è una quattordicenne figlia di un capitano militare di stanza a Fort Knox. È una ragazzina meravigliosa, con una famiglia numerosa e stupenda e un sacco di amici. La sua avventura comincia quando la coetanea Carrol, nipote di una vecchia conoscente, arriva alla cittadella militare per passarvi l’estate.

Da questo punto Janet Lambert ci narra con tratto lieve e sempre frizzante l’adolescenza e la prima giovinezza delle due ragazze che diventeranno amiche per la pelle e supereranno un’incredibile quantità di ostacoli con coraggio e dolcezza. Carrol sposerà il bel fratello di Penny, David, mentre la nostra protagonista si lancerà in una sfolgorante carriera di attrice di teatro e troverà l’amore solo in Josh Mac Donald, bel tenebroso e regista delle sue commedie.

Il punto debole, per un lettore odierno, è il modo in cui la famiglia Parrish viene descritta: non c’è nessuno che abbia un seppur minimo difetto. Sono tutti belli, buoni, simpatici e intelligenti. E così è per la maggior parte dei personaggi di contorno (persino la “cattiva” Louise è descritta come una sfolgorante bellezza). Alla lunga questo potrebbe stancare, ma…no, io non mi stanco mai di leggere e rileggere questa storia. La Lambert non si fa mancare niente: amori, amicizie, rivalità, drammi personali, separazioni e riconciliazioni, guerra e pace e il tutto senza dare mai l’idea di avere tra le mani un polpettone.

Per noi, a dare un tocco di originalità sono l’ambientazione militare, che l’autrice conosceva benissimo in quanto moglie di un ufficiale, e – nell’ultima parte – l’ambiente di Broadway a metà degli anni ’40, che non è certo parte del comune immaginario.
Lo stile è leggero e sfavillante, i dialoghi semplici e puliti e non c’è mai una pagina in cui una lettrice (si, mi rivolgo alle ragazze) potrebbe annoiarsi.

La prima parola che mi viene in mente quando penso a questo libro e ai suoi personaggi è “simpatia”: anche se la caratterizzazione di ognuno è relegata a canoni totalmente positivi, occorre sottolineare che nessuno di essi risulta insopportabile, perché ad ognuno è affidata una parte convincente all’interno della vicenda.
Infine, è divertentissimo sognare di essere con Penny ai balli del Circolo Ufficiali, o nei cafè dove le star si davano appuntamento per il brunch…Ecco, leggere “Penny Parrish”, per me è un po’ come rivedere uno di quei film in bianco e nero che, anche se un po’ datati, conservano sempre classe e grazia.

Sono spiacente, ma credo che possiate trovare il romanzo solo da qualche collezionista su e-bay: sembra infatti che il mondo moderno non abbia più tempo per questo genere di storie. Io però ce l’ho, nel mio vecchio baule, e ne sono felice.

  • Lorenza

    Buongiorno,
    sto cercando il libro Penny Parrish, vorrei regalarlo a mia madre che ci era affezionata ma purtroppo l’ha prestato tanto tempo fa e non l’ha mai riavuto indietro.
    La casa editrice mi dice che è fuori catalogo, mi potete aiutare?
    Grazie!

  • Lorenza

    Buongiorno,
    sto cercando il libro Penny Parrish, vorrei regalarlo a mia madre che ci era affezionata ma purtroppo l’ha prestato tanto tempo fa e non l’ha mai riavuto indietro.
    La casa editrice mi dice che è fuori catalogo, mi potete aiutare?
    Grazie!

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    Purtroppo sembra esserci solo una versione inglese, autografata, disponibile su Maremagnum.
    Sugli altri siti mi risulta irreperibile, ma non desista. Può provare anche a cercarlo sul circuito bookcrossing, magari loro sapranno esserle d’aiuto.

  • http://liblog.blogdo.net Livia

    Purtroppo sembra esserci solo una versione inglese, autografata, disponibile su Maremagnum.
    Sugli altri siti mi risulta irreperibile, ma non desista. Può provare anche a cercarlo sul circuito bookcrossing, magari loro sapranno esserle d’aiuto.

  • Elfo

    Ha provato su e-bay? Magari qualche collezionista che ha poco posto lo vende in italiano.

  • Elfo

    Ha provato su e-bay? Magari qualche collezionista che ha poco posto lo vende in italiano.

  • Giulia

    ciao!!!
    io proprio in questi giorni sto rileggendo penny parrish… certo mi sembra diverso da quando l’ho letto l’ultima volta che avevo 14 anni (ora ne ho 26…)però è sempre un libro delizioso!!
    qualcuno ha anche letto miss tippy? è la storia di tippy, la sorella minore di penny….però quello proprio non me lo ricordo e nn vedo l’ora di finire penny parrish per rileggerlo!!!
    ho visto su internet che ce n’è anche un terzo, che però nn l’ho mai sentito: “glory be”..
    per chi sta cercando penny parrish, io l’ho visto abbastanza spesso sulle bancarelle dei mercatini delle pulci…

  • Giulia

    ciao!!!
    io proprio in questi giorni sto rileggendo penny parrish… certo mi sembra diverso da quando l’ho letto l’ultima volta che avevo 14 anni (ora ne ho 26…)però è sempre un libro delizioso!!
    qualcuno ha anche letto miss tippy? è la storia di tippy, la sorella minore di penny….però quello proprio non me lo ricordo e nn vedo l’ora di finire penny parrish per rileggerlo!!!
    ho visto su internet che ce n’è anche un terzo, che però nn l’ho mai sentito: “glory be”..
    per chi sta cercando penny parrish, io l’ho visto abbastanza spesso sulle bancarelle dei mercatini delle pulci…

  • http://liblog.blogdo.net Livia
  • http://liblog.blogdo.net Livia
  • Elfo

    Mi dispiace deluderti, Giulia, ma “Glory Be” non è che uno dei capitoli che compongono l’insieme di “Penny Parrish”.
    I libri di Janet Lambert sono infatti divisi in macrocapitoli, se così si possono chiamare.
    Gli altri libri riguardanti i Parrish si chiamano “Cinque sorelle d’America” e “Candy Kane” (quest’ultimo è una storia a sé, ma nella parte finale capirai perché te lo indico.)

  • Elfo

    Mi dispiace deluderti, Giulia, ma “Glory Be” non è che uno dei capitoli che compongono l’insieme di “Penny Parrish”.
    I libri di Janet Lambert sono infatti divisi in macrocapitoli, se così si possono chiamare.
    Gli altri libri riguardanti i Parrish si chiamano “Cinque sorelle d’America” e “Candy Kane” (quest’ultimo è una storia a sé, ma nella parte finale capirai perché te lo indico.)

  • Erika

    Partecipando ad un Master all’Università, ci è stato detto che questo libro è stato utilizzato nel secondo dopo guerra per educare la mentalità degli italiani alle frivolezze ed al consumismo, in quanto mercato favorevole per gli americani, i quali lo hanno esportato grazie all’allora ministro americano(non ricordo il nome) addetto al divertimento di noi italici!Io non ho letto il libro, ma prima di farlo leggere a mia figlia ci penserei bene!Preferisco un più nostrano VIOLETTA LA TIMIDA, piuttosto che un libro in cui, ci hanno riferito, nella versione italiana un personaggio leggermente più coscenzzioso e preoccupato per il futuro, è stato di netto censurato!
    Grazie per la libertà di pensiero ed opinione, ERIKA

  • Erika

    Partecipando ad un Master all’Università, ci è stato detto che questo libro è stato utilizzato nel secondo dopo guerra per educare la mentalità degli italiani alle frivolezze ed al consumismo, in quanto mercato favorevole per gli americani, i quali lo hanno esportato grazie all’allora ministro americano(non ricordo il nome) addetto al divertimento di noi italici!Io non ho letto il libro, ma prima di farlo leggere a mia figlia ci penserei bene!Preferisco un più nostrano VIOLETTA LA TIMIDA, piuttosto che un libro in cui, ci hanno riferito, nella versione italiana un personaggio leggermente più coscenzzioso e preoccupato per il futuro, è stato di netto censurato!
    Grazie per la libertà di pensiero ed opinione, ERIKA

  • http://vogliosoloscrivere.wordpress.com Elfo

    Non ho mai sentito paerlare di Violetta la Timida, ma francamente quello che vi hanno detto durante il Master mi pare un tantino esageratio anche se immagino che, dato come vivevano i nostri nonni del dopoguerra, dve essere stata una gran pubblicità all’America!

  • http://vogliosoloscrivere.wordpress.com Elfo

    Non ho mai sentito paerlare di Violetta la Timida, ma francamente quello che vi hanno detto durante il Master mi pare un tantino esageratio anche se immagino che, dato come vivevano i nostri nonni del dopoguerra, dve essere stata una gran pubblicità all’America!

  • http://www.senzaerroridistumpa.myblog.it La Clarina

    Oooh! Anch’io ho adorato PP! Non so più quante volte l’ho riletto da ragazzina, e condivido in pieno quello che ne dici – tanto che ho linkato questa recensione dal mio blog Senza Errori di Stumpa. Il post esce domani. Non ti secca, vero?
    Ripasserò a leggerti.

    La Clarina

  • HOMELY

    HO LETTO PENNY PARRISH E MISS TIPPY ALMENO UNA DOZZINA DI VOLTE E PURTROPPO ANC’IO HO PRESTATO PENNY PARRISH E NON L’HO PIU’ AVUTO. L’HO CERCATO MA NON L’HO TROVATO NELLE LIBRERIE

  • Dindi Gelfi

    FINALMENTE!!! Ho trovato una persona che ha letto questi libri che ho adorato e che adoro!! Penny, Tippy, Alice e Kandy Kane….anche io sognavo di vivere così!! Non sarebbe bello se la realtà fosse prprio fatta di persone così perfette? Ciao! Dindi

  • emmacqua

    Bellissima la tua descrizione del libro che forse mi e’ piu’ piaciuto tra tutti quelli che ho letto, onestamente. Penny Parrish, Cinque Sorelle d’America, Tippy Parrish, Candy Cane… un mondo per sognare quando si cresce, e che rimane sempre nel cuore che non invecchia mai. Grazie delle memorie.

  • Gabri

    è bellissimo trovare una discussione su janet lambert!!
    per me sono libri pieni di tenerezza.. un porto sicuro per i momenti di tristezza!!
    G.

  • Alice

    Ho anch’io nostalgia di questo bel libro,peccato che non lo possiedo più. Mi piacerebbe molto riaverlo, qualcuno può aiutarmi ? Grazie
    Alice 

  • Genni

    anch’io rileggo i libri (ne sono stati pubblicati parecchi anche in Italia)  della vecchia Janet Lambert quando voglio tirarmi su di morale… e quando sono andata a New York non ho mancato di farmi immortalare con la fatidica Governors Island alle spalle!

  • Genni

    infatti mio fratello me ne diceva di tutti i colori quando leggevo… però, con un po’ di sano senso critico, non diventa certo un libro pericoloso!

  • Mob Ar Ta

    Sai dove posso trovarli?? Ho provato dappertutto ma in nessuna libreria e nemmeno in internet trovo i libri della lambert

  • Mob Ar Ta

    sai dove trovare questo libo?

  • Mery

    L’ho letto quando avevo 15 anni …. per questo a tutt’oggi adoro l’ambiente militare :) quanto vorrei ritrovare quel libro ….

  • anna

    Ho letto tutti i libri della saga di Penny Parish fra gli 11 ed i 12 anni;me li regalava la mamma acquistandoli nella piccola libreria delle suore di San Paolo che si trovava di fronte a casa nostra all’angolo di Via Andrea da Bari con Principe Amedeo a Bari.
    Le vicende della famiglia Parish mi fecero innamorare della vita dei teenagers Americani.Fu cosi’ che concorsi ad una borsa di studio Dell’American Field Service e fui catapultata nel mondo di Penny,ma a Kimball,Nebraska. Cio’ che raccontava la
    Lambert era assolutamente vero anche nei primissimi anni ’60.
    Quei libri li prestai poi ad una cugina piu’ giovane e sono andati persi.Penso che Amazon li abbia.

  • Tati2001it

    L’ho trovato, finalmente l’ho trovato. Ora lo leggo e poi vi dirò le impressioni dopo tanti anni.

  • Chiara Volani

    Che meraviglia quei libri! Anch’io li ho ereditati dalla mamma e li ho poi comperati. Ho 5 asorelle d’america, penny parrish e miss tippy e candy Kane. A proposito di quest’ultimo, io sono sicura di aver letto tanti anni fa la storia di Carrol, cognata di Penny, e di averla letta nel libro di Candy Kane. Solamente che il vero libro di CK non  ha nulla a che fare con la storia dei Parrish. Qualcuna sa darmi qualche indicazione??

  • Pingback: idea about the niche that you are

  • lella

    anche io li ho letti tutti mi piacerebbe ritrovarne qualcuno della collana ma non li trovo in italiano ……

  • Daniela

    È stato il romanzo che ha segnato la mia infanzia/giovinezza. Non tanto per la sua qualità letteraria ma per la sua apertura sul futuro di una ragazza. Ho sognato e immaginato con Penny. Da lettrice compulsiva quale io sono, questo “polpettone” (era un libro di tantissime pagine) ha soddisfatto la mia ricerca interiore caduta subito dopo con su tutti i romanzi inglesi e francesi. Sono lieta dopo tanti anni di scoprire che altre donne hanno avuto le stesse reazioni verso questo piccolo ,grande romanzo formativo per tante aspirazioni giovanili!

  • frency70

    faccio parte di un gruppo di lettura dove ci è stato chiesto qual è stato il primissimo libro letto per il solo piacere di leggere (quindi non quelli che ci dava il maestro da leggere “obbligatoriamente”) di cui avevamo memoria. il mio è stato “estate di stelle”, il primo dei 6 libri su Penny Parrish. li ho ancora tutti, anche se ormai ho paura ad aprire le pagine, perchè temo si sbriciolino, ma sono stati il mio primo amore! avrò avuto 10 anni ed erano mia madre. mi sono innamorata di David ed ho odiato Louise quando ha cercato di mettersi in mezzo tra lui e Carrol, per non dire del tenente Terry che prima ha messo zizzania con Carrol e poi anche nella vita di Penny. mi piaceva Tippy, che non faceva un passo senza la sua bambola Georgia, e Miss trudy, che faceva delle torte così buone che mi sembrava di sentirne il profumo. ho pianto x la malattia del piccolo Davy ed ho tifato x Josh (e x la sua cravatta sempre storta) dal primo istante in cui Penny l’ha visto, ed ho sempre pensato che se un giorno avessi preso un cane lo avrei chiamato “Cane”, proprio come i bambini di Penny! una storia meravigliosa, che mi ha accompagnata x tutta la mia vita di ragazzina. vorrei tanto trovarli di nuovo in cartaceo o in pdf x poterli rileggere, perchè i miei ho paura che si autodistruggano solo a guardarli! sono felice di scoprire di non essere l’unica ad aver amato questi bei personaggi, che sono molto più veri di certi soggettti di cuui si legge e si parla tanto adesso. un abbraccio a chi, come me, ha sognato un giorno d’andare a prendere una cosa al P.Ex o di ballare al circolo una sera di maggio. ciao

  • marinella

    mi sapete dire quale è il titolo del sesto capitolo del libro Penny Parrish, il mio ne ha cinque

  • marinella

    è la storia della sorella di Penny, Tippy, nell’ultimo capitolo si parla proprio di lei a Panama che incontra Candy e le storie si intrcciano

  • marinella

    lo sapevate che esiste il libro Parry Mac Donald stories, cioè la storia della figlia di Penny, purtroppo non ne esiste traduzione in italiano almeno io non l’ho trovata chi ne sa qualcosa?

  • marinella

    penny cuore inquieto

  • Aurora Corona

    Miss Tippy è il libro che adoro di più al mondo. lo leggo almeno due volte all’anno da quando ho 15 anni. Sono anni che cerco gli ultimi capitoli della storia di Tippy, e gli altri libri di Janet Lambert. Prima o poi c’è la faro ad avere tutta la collezione, voglio continuare a vivere nel mondo della famiglia Parrish!

  • Maria Pia Brown

    Che bello trovare persone che come me amano questi libri. Io ho passato questa passione a mia figlia e possiedo tutti i libri delle Paoline.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple