Tutti gli articoli su fb

Case editrici, Social Network e marketing

Scritto da: il 30.06.09 — 16 Commenti
Facebook, facebook, facebook! Ma anche Twitter, di recente balzato agli onori della cronaca; qualcuno si azzarda persino a nominare FriendFeed. Ormai non esserci è impensabile per chiunque faccia impresa: nella percezione di molte persone, se non sei su FB (sostituire con acronimo a piacere) non esisti. E in un certo senso è anche vero. Ora, dato che FB sembra essere il veicolo prediletto al momento, mi concentrerò su quello. Già avevo parlato dell'esecrabile abitudine di "chiedere l'amicizia" senza una parola di spiegazione, un approccio che dicesse "sono il tuo vecchio amico dell'asilo" o qualcosa del genere. Adesso che gran parte degli editori hanno una forma di presenza sul social più famoso (per ora) d'Italia, vorrei esaminare le modalità della presenza e spiegare quali amo e quali no. Sono mie preferenze personali, ma argomentate. Innanzitutto esistono almeno tre modi per essere presenti: il profilo personale, la fanpage, il gruppo. Il profilo personale significa fingersi una persona fisica mettendo come nome e cognome i dati dell'azienda. La fanpage è uno strumento molto simile al profilo personale, dedicato ai soggetti giuridici, però: presuppone una società,un personaggio, un prodotto, un oggetto di rilevanza pubblica. Il gruppo è uno strumento associativo libero in cui determinate persone che condividono interessi e/o attività decidono di ritrovarsi a discutere. Fare un profilo personale per un'azienda per me è un po' barare: l'azienda non è una persona, e se si registra come tale nella mia home comparirà ogni volta che scambia una parola con chicchessia, quando si iscrive al gruppo quelli che ogni tanto hanno sete, quando fa un test assurdo. Ammettiamolo: non è poi molto professionale. E se usato in modo scriteriato questo profilo potrebbe indurmi a usare il tasto Nascondi, che vanifica completamente il buono che c'è in mezzo al rumore. La fanpage (che è il modello da me scelto sia per ...

Eh, sì! Anche Liblog è su Facebook

Scritto da: il 15.11.08 — Comments Off
Sembra che tutto il mondo impazzisca per FaceBook; molti detrattori, molti psico-sociologi dell'ultima ora, molti affezionati e appassionati difensori. In realtà come ogni oggetto, evento o relazione, il valore di Facebook dipende strettamente dal modo in cui ci si approccia. Insomma, questo panegirico per dire che, alla fine, anche io sono su Facebook, ma soprattutto lo è Liblog, che potete trovare tra le fanpage a questo indirizzo. Così se volete seguirci anche da lì, siete i benvenuti!
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple