Tutti gli articoli su :duepunti

Parola di Alessandro Bonino

Scritto da: il 30.09.09 — Comments Off
[...] una volta che c’era un incontro con Ourednik, ero molto combattuto, perché se da un lato mi sarebbe molto piaciuto incontrare Ourednik, dall’altro mi aveva sempre dato l’impressione di essere uno stronzo. Mentre lo raccontavo ai suoi editori italiani (una piccola casa editrice palermitana che si chiama :duepunti), gli dicevo che invece poi, a parlarci, Ourednik si è dimostrato disponibile, simpatico, e per niente stronzo. Loro mi han detto che, secondo loro, è meglio non fidarsi troppo delle seconde impressioni. Alessandro Bonino, E io che mi pensavo

Istante propizio, 1855, Oudrenik

Scritto da: il 02.03.09 — Comments Off
Ancora ho con me una grande scorta di libri presi alla fiera di Roma. Tra questi Istante propizio, 1855 di Patrik Ourednik, preso ad uno stravagante e palermitanissimo banco della Vucciria in trasferta, dietro consiglio dei ragazzi di :duepunti edizioni. È un volume piuttosto piccolo, ma nonostante l'aspetto è corposo, centotrentotto compattissime pagine di fittizia autobiografia di un anarchico. Ciò che muove la narrazione però non è la filosofia quanto il più antico motore del mondo: l'amore rifiutato. È per il diletto di una donna che il protagonista, uomo istruito e particolare, inizia la sua narrazione, all'inizio riflettendo proprio sul significato e la scrittura. Questo diario, questi diari, riguardano la nascita della colonia brasiliana Fraternitas, rifugio di anarchici e comunisti o presunti tali; già nel momento del viaggio infatti cominciano a emergere le prime contraddizioni tra le ideologie e la pratica di vita quotidiana, tra la pretesa di libertà e la creazione di un nuovo impianto di regole, se possibile più castranti di quelle patrie. A peggiorare la situazione la presenza di espatriati da diverse nazioni europee e l'assenza di traduttori. Sono più diari in effetti, uno scritto in maturità e uno al momento della fondazione della colonia, in un tempo ricorsivo, e più volte ripetuto come una variazione sul tema; diari dal tono completamente diverso: il primo quasi aulico, riflessivo e per nulla tangibile, l'altro concreto, umile sia per soggetto sia nel riportare anche i dettagli più insignificanti dell'avventura nascente. Dopo un'iniziale lentezza narrativa il racconto si fa via via più fluido, un flusso di ricordi misto a riflessioni sul significato del socialismo,  del capitalismo e dell'anarchia; la lentezza però è necessaria per illustrare passaggi e pensieri delicati e oggettivamente difficili da esporre. Ourednik riesce molto bene a distinguere tra la parte teorica e l'applicazione, o tentata applicazione, delle dottrine che argomenta. Il registro ...

Speciale Più libri più liberi – puntata V

Scritto da: il 08.12.08 — 4 Commenti
Giornata conclusiva. Emozioni tante, incontri pure. Stamattina ho fatto la semplice turista, e ho scoperto, complici le indicazioni di amici editori, Verdenero, :duepunti, Toilet. A breve scenderò più nel dettaglio per ognuno di loro, anche perché mi sembrano progetti meritevoli. Ho acquistato tanto, oggi, e avrei voluto anche di più; mi sono fatta guidare dall'istinto e dalle copertine, ma anche e soprattutto dalla simpatia delle facce che mi accoglievano. Motivo per il quale alcuni li ho saltati a priori. Ho fatto la "fan" quando è arrivato Benni, e buona buonina mi son messa in coda per farmi firmare La riparazione del nonno, su cui mi ha anche disegnato il mio animale preferito; devo dire che non immaginavo sapesse disegnare, e che avesse pure un certo talento. Ho conosciuto molte donne dell'editoria, tra cui la deliziosa Daniela Di Sora (Voland), sorridente come l'avevo immaginata, anche se non ho visto il convegno sull'argomento perché mi è sembrato ghettizzante al pari della giornata dell'otto marzo. Infine ho scoperto cosa vuol dire appartenere ai lettori forti: ho riportato a conclusione di tutto uno scatolone con circa venti chili di libri. Ora suppongo di dover comprare una nuova libreria.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple