Tutti gli articoli su celebrità

Publishometer

Scritto da: il 31.07.09 — 4 Commenti
Riprendo una segnalazione di Catriona Potts e a mia volta vi invito a leggere un articolo (purtroppo in inglese) sulla pubblicabilità di un testo. Si intitola The Publishometer: How to tell whether a manuscript will be acquired e fornisce degli elementi ponderati attraverso cui un aspirante scrittore professionista può valutare autonomamente il suo lavoro. Scritto per il mondo dei libri per l'infanzia, ma adattabile a tutta l'editoria, propone con ironia alcuni semplicissimi criteri: Qualità della scrittura Interesse dei lettori verso l'argomento Grado di celebrità Poi, ad ognuno di questi criteri assegna dei punteggi; per la scrittura, da 50 (trascendente) a 0 (QI di un orango), per l'interesse da 110 a 0 (da "deve essere mio" a "non lo vorrei in regalo"), per la celebrità da 120 (hollywood) a 0 (chi?). Il gioco è presto fatto: se totalizzate dai 120 punti in su sarete pubblicati. Da 90 in giù non sarete pubblicati. Per i punteggi tra 90 e 120 avete qualche possibilità, ma dovrete avere fortuna e pazientare. Con un po' di onestà intellettuale funziona sul serio. Facciamo qualche esempio? Inizio io: Val più la pratica – Andrea De Benedetti Qualità della scrittura – 45 punti Interesse – 70 punti Grado di celebrità – 40 punti Pubblicato. Se uno nasce quadrato non muore tondo – Gennaro Gattuso Qualità della scrittura – 0 punti Interesse – 0 punti Grado di celebrità – 120 punti Pubblicato. A voi continuare.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple