Tutti gli articoli su cantante

La canarina assassinata, Van Dine

Scritto da: il 14.04.10 — Comments Off
Qualche settimana fa, girando in libreria, sono incappata con piacere in una recente riedizione della Canarina assassinata: da troppo tempo, tranne rare eccezioni, i romanzi di Van Dine e del suo investigatore Philo Vance mancavano dal catalogo di qualsiasi casa editrice italiana. Le edizioni in mio possesso precedono alcune addirittura la mia nascita, ed è tutto dire. Il poco spazio dedicato da noi a questo importante scrittore di gialli è ancora più incredibile se si pensa che fu proprio con “la strana morte del signor Benson”, il suo primo romanzo, che la Mondadori inaugurò la sua collana dei famosissimi Gialli nel 1929. S.S. Van Dine, fittizio narratore delle gesta del suo amico Philo Vance, è lo pseudonimo dietro cui si nascose un giornalista americano e critico d'arte, tale William Huntington Wright, che durante una convalescenza divorò tanti di quei libri gialli da decidere di elaborare quello che secondo lui era un metodo infallibile per scriverne uno, seguendo delle regole da lui stesso scritte (e più tardi pubblicate con il suo vero nome). Fu così che nel 1926 uscì proprio quella “strana morte del signor Benson” che gli diede fama e ricchezza e lo spinse a scrivere, tra gli anni venti e trenta del novecento, in tutto dodici romanzi con protagonista quello che divenne uno dei più celebri investigatori americani. Philo Vance, tanto vale dirlo subito, non è un personaggio simpatico. Ricco aristocratico dotato di fine cultura, è uno dei personaggi più snob e più saccenti che possiate incontrare in letteratura. Batte persino Hercule Poirot come alta considerazione di sé stesso, il che è tutto dire. Anche lui, come i colleghi inglesi, ha il suo Watson, il suo Hastings: Van Dine, un personaggio senza nessun spessore narrativo che ha solo il compito di stendere le cronache dei successi di Philo Vance. Ma perché leggerli, mi ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple