Tutti gli articoli su bookeen

Testi scolastici in ebook

Scritto da: il 16.12.09 — 5 Commenti
Giro anche a voi la domanda interessantissima che si pone Paolo Beneforti sul suo blog: Quanto risparmierebbe, lo Stato, attuando subito quanto previsto dalla Legge 133/08, articolo 15¹? E quanto risparmierebbero le famiglie italiane, sul costo dei libri di testo? Ecco il testo dell'articolo: Art. 15. Costo dei libri scolastici A partire dall’anno scolastico 2008-2009, nel rispetto della normativa vigente e fatta salva l’autonomia didattica nell’adozione dei libri di testo nelle scuole di ogni ordine e grado, tenuto conto dell’organizzazione didattica esistente, i competenti organi individuano preferibilmente i libri di testo disponibili, in tutto o in parte, nella rete internet. Gli studenti accedono ai testi disponibili tramite internet, gratuitamente o dietro pagamento a seconda dei casi previsti dalla normativa vigente. Al fine di potenziare la disponibilità e la fruibilità, a costi contenuti di testi, documenti e strumenti didattici da parte delle scuole, degli alunni e delle loro famiglie, nel termine di un triennio, a decorrere dall’anno scolastico 2008-2009, i libri di testo per le scuole del primo ciclo dell’istruzione, di cui al decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59, e per gli istituti di istruzione di secondo grado sono prodotti nelle versioni a stampa, on line scaricabile da internet, e mista. A partire dall’anno scolastico 2011-2012, il collegio dei docenti adotta esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet o mista. Sono fatte salve le disposizioni relative all’adozione di strumenti didattici per i soggetti diversamente abili. I libri di testo sviluppano i contenuti essenziali delle Indicazioni nazionali dei piani di studio e possono essere realizzati in sezioni tematiche, corrispondenti ad unità di apprendimento, di costo contenuto e suscettibili di successivi aggiornamenti e integrazioni. Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, sono determinati: a) le caratteristiche tecniche dei libri di testo nella versione a stampa, anche al fine di assicurarne ...

Comprare un ebook reader?

Scritto da: il 01.12.09 — 107 Commenti
Natale si avvicina e gli appassionati lettori cominciano a notare tra le offerte natalizie un prodotto di cui, fino a un anno fa, non si parlava molto nella grande distribuzione: l'ebook reader [immagine di Jon Davis]. Cominciano anche a chiedersi se comprarlo o meno, vantaggi, svantaggi, difetti. E grazie allo spunto di Marco.org (via Zio Bonino) mi sono posta anch'io le stesse domande. Ho avuto, in questi mesi, molto tempo per riflettere sull'ebook e sul cartaceo e, benché rimanga convinta che io amerò sempre il libro cartaceo, sarà più un amore da collezionista che altro: l'ebook – per praticità, per capacità, per tecnologia – è un prodotto che entrerà nella nostra quotidianità in breve. Basti solo pensare a chi fa il mio stesso lavoro e non è più costretto a portarsi anche in vacanza faldoni di fogli stampati per l'editing. Ciò detto, c'è un problema soltanto che mi frena dall'acquisto di un Kindle, un Bookeen o quel che volete voi: il problema dell'early adopter (che potete approfondire da Farhad Manjoo via azspot). Torno al mio paragone preferito, quello coi vinili (sono collezionista anche in quel caso!) e parto da lontano, da Thomas Alva Edison addirittura. Sappiamo tutti qualcosa di lui, genio, inventore e mecenate. Sappiamo di sicuro della lampadina, no? Bene, Edison e il suo staff inventarono il fonografo (grazie al quale oggi abbiamo gli mp3), un macchinario in grado di incidere su cilindri e riprodurre suoni, prima in qualità scarsa e poi sempre più perfetta. Il fonografo ebbe un periodo di scarsa diffusione e fu soppiantato dal grammofono a disco, come tutti sappiamo, per errori di marketing e altro ancora. Ma pensate a chi, entusiasta della nuova scoperta, comprò fonografo e cilindri, per poi ritrovarsi con una macchina obsoleta e delle periferiche inutilizzabili altrove. Ecco, è questo che mi trattiene, come dicevo: se ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple