Tutti gli articoli su block

Hitler era innocente, Moscatelli

Scritto da: il 16.03.09 — 2 Commenti
Abbiamo già parlato di quel sognatore che porta il nome di Aldo Moscatelli. Oggi lo facciamo a proposito di un suo libro, Hitler era innocente, vero e proprio "libro nero". Nero per la copertina, che non porta segni di riconoscimento, nero anche come una lista, come la lista che decide chi non merita più una vita. Nero, infine, come l'oblio che avvolge chi non è più in grado di raccontare e farsi raccontare. Spiazzante persino nella scelta del titolo, apertamente provocatorio ma, alla fine, quantomai vero. È facile identificare Hitler come l'Anticristo, il Male in terra; è anche utile: serve a sollevarci dalle responsabilità, a farci pensare che le radici di quel che è avvenuto appena pochi decenni fa non siano da cercare nel comportamento di ognuno ma nella presenza di un dittatore. Molto in piccolo e con gravità affatto diversa mi ricorda tutti i miei conoscenti che lamentano il declino e la crisi italiana addebitandole alla classe dirigente. Moscatelli ha il coraggio di affermare con forza il contrario, che la responsabilità è di tutti e di nessuno. Nel campo di concentramento che descrive, il Lager libertà, non ci sono vittime assolute, ognuno è un tassello che concorre al crearsi e perpetrarsi dell'orrore che tutti conosciamo e che molti ora vorrebbero negare. Né innocenti né colpevoli, o tutti ugualmente innocenti e colpevoli: è la consapevolezza dell'assenza di spiegazioni l'argomento principe del testo. I racconti dei personaggi sono simili a quelli di storie già lette e già sentite in molti altri testi; la loro coralità stavolta dà voce non alla mera testimonianza dell'accaduto, ma alla riflessione sui motivi e al tentativo di comprendere per esorcizzare. Al di sotto del mero livello della narrazione si avverte, però, una nota cupa, la totale mancanza di speranze e l'impossibilità di una fuga. La scrittura è molto misurata, nonostante ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple