Tutti gli articoli su Bastet

Da un gattofilo impenitente… – Il gatto di Baudelaire e altri gatti, Paronuzzi

Scritto da: il 11.06.08 — 8 Commenti
I gatti sono la forma di vita più evoluta sul pianeta. Su ciò, a mio viso, non c'è nulla da dire, è impossibile controbattere, ne sono certo a tal punto che nel mio profilo di blogger ho scritto: «Gattofilo impenitente, sono fermamente convinto che all'estinzione del genere umano i felini domineranno la Terra». Queste poche righe dovrebbero ampiamente giustificare la decisione di leggere Il gatto di Baudelaire e altri gatti, simpatica antologia a cura di Alessandro Paronuzzi, veterinario e, proprio per questa ragione, uomo meritevole della mia stima. I brani selezionati spaziano dalle poesie di Baudelaire, Pascoli e Apollinaire, a pagine tratte da romanzi, racconti o appunti di Doris Lessing, Gianni Rodari, Mark Twain, Alberto Moravia, Carlo Collodi, Esopo e William Burroughs. Il fatto che così tanti illustri personaggi abbiano dedicato opere, o frammenti d'opere, al più piccolo e delizioso tra i felini, dimostra che in fondo l'uomo è un animale intelligente (ad ogni modo non intelligente quanto un gatto!). Tralasciando il faceto per il serio e tornando quindi a parlare di mici e non di uomini, il libro in questione è una piacevole lettura. Diviso per capitoli intitolati: La gattità («è un'entità/fissa e superba/di cui gli uomini sono/totalmente sprovvisti» Dario Bellezza),  Gatti di strada, strade di gatti, Il grande cacciatore o altri più tristi come Il grande addio, il volume  traccia una mappa ideale, ma sommaria, di quanto e come la figura del gatto abbia occupato, ed occupi, l'immaginario umano. Dalla dea Bastet alle navi persiane, dai roghi medioevali alle odierne gattare, poco o nulla viene tralasciato da Paronuzzi. Caldamente consigliato a artisti, geni (in qualunque campo, dall'astrofisica al pattinaggio), poeti e gattofili, e altresì auspicabile che topi, cani (non tutti in verità!) e stupidi si astengano dalla lettura. PS Per quanto concerne chi non ha in stima i gatti, basterà citare Burroughs: «l'odio ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple