Tutti gli articoli su 9788834713624

La leggenda di Matheson

Scritto da: il 24.04.08 — Comments Off
Romanzi e racconti di fantascienza sono da sempre fonte di ispirazione per il cinema, ma rari sono i casi in cui da un unico testo siano stati tratti ben tre film, senza contare le influenze riscontrabili in almeno altrettante pellicole. Stiamo naturalmente parlando di I Am Legend di Richard Matheson, edito per la prima volta negli Stati Uniti nel 1954 e pubblicato in Italia nel 1986 e nel 1989 dalla Mondadori nelle collane Urania; ristampato nel 2007 dalla Fanucci sull'onda dell'uscita nelle sale cinematografiche dell'omonimo film di Francis Lawrence. Confrontare una pellicola con il libro da cui è tratta appare spesso opera inutile e poco produttiva, specialmente se lo scopo è sottolineare le inevitabili piccole forzature e incongruenze a cui la versione di cellulosa è necessariamente costretta. Diverso appare il caso in cui a essere tradito è lo spirito del romanzo, e ad essere tralasciati o stravolti sono dettagli non certo essenziali; ebbene questo è il caso di I Am Legend. Il film ha in Willy Smith (nei panni di Robert Neville) un buon protagonista, e nel cane Sam una spalla di indubbio talento; senza soffermarsi sui dettagli è da sottolineare la bravura di Smith nel reggere da solo la scena per l'intero primo tempo, in una Los Angeles trasformata per l'occasione in un enorme e spettrale palcoscenico. La regia ha contribuito non poco ad evitare che la pellicola, con due soli protagonisti in scena per cinquanta minuti, annoiasse il pubblico, ma Lawrence, regista di videoclip, è certamente un maestro nell'imprimere ritmo alle immagini. Quel che appare inaccettabile a chiunque abbia letto I Am Legend è l'aver ridotto i "vampiri" a semplici mostri privi di sentimenti che basano le loro azioni solo su un istinto animalesco, quasi del tutto privi di una qualunque forma di organizzazione sociale; ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple