Tutti gli articoli su 9788834423783

La pietra dell’addio, Williams

Scritto da: il 11.03.10 — Comments Off
Le feste di Natale e Capodanno sono già un ricordo. Anche stavolta, come tradizione da più di dieci anni a questa parte, non ho potuto fare a meno di rileggere Il Trono del Drago di Tad Williams. Dopo, giacché c’ero, ho letto il seguito, ma non ricordo se è la settima o l’ottava volta... Il secondo romanzo della trilogia delle grandi spade inizia con i nostri protagonisti sparsi per tutto l’Osten Ard e, in genere, in guai grossi. A nord Simon, ora armato della spada Thorn, deve salvare Binabik dalla giustizia dei Troll. A Est Josua, insieme ai pochi scampati al massacro, fugge inseguito dai Norn verso le terre selvagge dove lo aspetta un nuovo nemico. A Ovest il conte Eolair fa una scoperta inaspettata nelle caverne dove si rifugiato il suo popolo. A sud Miriamele e l’ambiguo monaco Cadrach continuano il loro viaggio tra congiure e insidie. I cammini di tutti loro, e di parecchi altri, sono destinati a portarli nell’unico posto al sicuro dalla tempesta in arrivo: La pietra dell’Addio. Come avrete capito la trama segue diversi fili narrativi che, per usare un paragone caro all’autore, s’intrecciano per dare significato a un grande arazzo. Un arazzo fatto di misteri, luoghi, personaggi, avventure tutti intessuti con lo stile grandemente evocativo che vi ho già descritto. L’ambientazione si arricchisce di nuovi popoli (umani e non) ognuno con la sua lingua e la sua cultura. Nuovi personaggi irrompono nella storia e altri diventano più importanti. I protagonisti, che già ben conoscevamo, iniziano a cambiare sotto la spinta degli avvenimenti e la loro maturazione interiore è descritta minuziosamente pagina per pagina. Dietro a tutto il mistero sembra delinearsi ma indizi distribuiti ad arte lasciano intendere che c’è dell’altro. È un peccato che di Tad Williams sia stato pubblicato ben poco in Italia, e di quel poco ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple