Tutti gli articoli su 2008

Uno sguardo alle copertine

Scritto da: il 12.01.10 — Comments Off
Per quegli strani giri che fa la mente, aiutata ormai dall'insostituibile web, la morte di Noorda mi ha portato a pensare ai cambiamenti grafici nei marchi e nelle copertine contemporanee. Così, dopo una rapida ricerca su Issuu, ho trovato questa tesi di laurea davvero interessante, scritta da Davide Di Cataldo nel 2008, curata sia nel contenuto che nella forma. Ovviamente Noorda è ampiamente nominato, ma come potrebbe essere altrimenti? [issuu layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Fwood2%2Flayout.xml showflipbtn=true documentid=090106172707-e452b4ac51554ca68bd6c6a658f6d21e docname=tesi_davide_di__cataldo username=davide.rouge loadinginfotext=La%20copertina%20di%20un%20libro. width=420 height=151 unit=px]

Olimpiadi o forse no – Turn Off Pechino

Scritto da: il 03.08.08 — 16 Commenti
Manca qualche giorno all'avvio delle Olimpiadi; che quest'anno, con grande rammarico, non seguirò. Il momento in cui si dovrebbe celebrare lo sport è  infatti quest'anno causa di  dibattiti e contrasti: come si può coniugare lo spirito sportivo, l'agonismo e i valori sani di un certo modo di fare sport con il regime in cui la manifestazione è inserita? Quanta coerenza può avere l'evento col luogo? Ecco quindi la lunga lettera nel blog di Turn Off Pechino 2008, piena di riferimenti e spiegazioni sulla  ragione per cui molti di noi quest'anno "boicotteranno" pacificamente le Olimpiadi. Una lettura per me essenziale, e che consiglio caldamente a tutti, amanti o meno dello sport. Sul blog troverete molti link ai documenti da cui tutto nasce, dalla denuncia degli intellettuali cinesi all'Human Right Watch. Ma soprattutto troverete un estratto che serve a ricordarci quale dovrebbe essere la condizione di spirito dei Giochi: Lo scopo dello Spirito Olimpico è collocare lo sport al servizio dello sviluppo armonioso dell'uomo, al fine di promuovere una società pacifica interessata alla conservazione della dignità umana [...] Qualunque forma di discriminazione nei confronti di paesi e persone per motivi razziali, religiosi, politici, di sesso e per altri aspetti è incompatibile con il Movimento Olimpico.

Approdo alla lettura – Roma

Scritto da: il 05.07.08 — Comments Off
Stasera alle 21, nella cornice della manifestazione "Approdo alla lettura" ad Ostia, verrà presentato I Gattopardi, storie, passioni, misteri ed intrighi dell'aristocrazia di Sicilia di Salvatore Spoto, ottima penna sicula, giornalistica e non, purtroppo esportata. L'Estate romana è ricchissima di appuntamenti, e queste serate letterarie non sono che una delle tante possibili scelte per chi volesse unire il piacere di un'uscita con quello dell'approfondimento culturale. A precedere la presentazione il concerto Cantigos di Emanuele Garau, che reinterpreta la tradizione musicale sarda. Il libro, pubblicato da qualche mese, racconta le storie delle antiche famiglie siciliane, rivelandone le origini spesso dimenticate (come per la famiglia del principe di Salina, di origine romana), e narrando episodi di fatti misteriosi, sepolti dall'oblio dei secoli. Un excursus, quindi, della storia sotterranea che da sempre corre parallela a quella ufficiale. Questo appuntamento rappresenta anche un momento di riconoscimento della cultura siciliana nella Capitale, quindi vi giro l'invito dell'autore: Gli amici siciliani e gli estimatori della Sicilia residenti a Roma sono invitati! Per tutti quelli che fossero interessati a questo ed agli altri appuntamenti dell'Approdo alla lettura, è disponibile online il programma.

Premio strega 2008

Scritto da: il 04.07.08 — Comments Off
Dopo tanto discutere in molte sedi, Giordano ed il suo romanzo d'esordio, La solitudine dei numeri primi, si aggiudicano l'ambito Premio Strega di quest'anno. Secondo, per un pugno di voti, Napoli Ferrovia di Ermanno Rea. Non posso che essere contenta di questo esito, non tanto per il romanzo in sé ma come riconoscimento ad un gran talento, ancora da coltivare. Come già scritto spero che quest'alloro non lo porti a dormire ma gli sia di pungolo per migliorarsi e maturare.

Raduno Bookcrossing

Scritto da: il 31.05.08 — 4 Commenti
La realtà del bookcrossing mi affascina, pur non riuscendo ad aderire completamente al loro ideale. Io sono un'amante - pertanto gelosa - di tutti i miei libri (alcuni amici mi chiamano "feticista del libro"). Scelgo personalmente edizioni, titoli, formati. e anche quando uno di loro non incontra il mio favore, lo conservo, conscia che potrei apprezzarlo, in un momento diverso. Loro, i bookcorsari, hanno un coraggio che io non ho, un amore per la lettura più grande del mio, che li porta a rinunciare ad un libro in favore della possibilità che un altro, ritrovandolo, se ne appassioni. Da oggi e fino al 2 giugno hanno organizzato un raduno, che è un buon modo e momento per conoscerli. 7° Incontro nazionale dei bookcorsari italiani - GENOVA Sabato 31 maggio mattino giri in città accompagnati da "veri" zeinesi ore 13,00 - Porto Antico - appuntamento per il pranzo davanti al bigo ore 17,00 - libreria Finisterre - piazza Truogoli di Santa Brigida presentazione di Naviglio Blues (Fratelli Frilli Editori) di Adele 'Lisa' Marini, bookcrosser milanese già autrice di Milano, solo andata (vincitore del premio Azzeccagarbugli 2006) presentazione di Niente baci alla francese (Ugo Mursia Editore) di Paolo Roversi, già autore di Blue Tango e La mano sinistra del diavolo (vincitore del Premio Camaiore di Letteratura Gialla 2007 e finalista del Premio Franco Fedeli 2007). ore 19,00 - piazza Truogoli di Santa Brigida concerto acustico con fisarmonica (molto blues) cena zingara - dopo la presentazione ognuno prende quello che preferisce da farinataro/tortaro/focacciaro e si mangia tutti insieme al porto prima del trah reading (naturalmente è stata prevista un'alternativa in caso il tempo non permetta di stare all'aperto) ore 22,00 - Arena del mare - Area Porto Antico (in fondo ai magazzini del cotone) Trash-reading (letture dai peggiori libri della nostra vita): preparate le perle di rara bruttezza :D Elezione a furor di popolo del trash-book(corsaro) 2008 Domenica 1 giugno mattino giri in città accompagnati da "veri" zeinesi ore 9,30 - Acquario - Ognuno prenota per sé, poi si ...

Premio Letterario “Regione del Veneto – Leonilde e Arnaldo Settembrini – Mestre”

Scritto da: il 30.05.08 — Comments Off
Segnalo un concorso per libri editi, e più precisamente raccolte di novelle o racconti editi a stampa in volume unico pubblicati entro il biennio precedente la data di scadenza, fissata per il 21 giugno 2008. Riporto dal sito della Regione Veneto: Fondato nel 1959 per iniziativa di Arnaldo Settembrini, con la partecipazione di celebri letterati quali Italo Calvino, Aldo Palazzeschi, Diego Valeri e Dino Buzzati, il Premio Settembrini, che dal 1991 è gestito direttamente dalla Regione del Veneto, in adempimento delle disposizioni testamentarie del fondatore, è giunto ora alla XLVI°edizione. Di anno in anno la manifestazione, dedicata al genere narrativo del racconto, ha confermato e consolidato il suo prestigio nell'ambito della produzione letteraria italiana, grazie all'impegno da parte della Regione nel garantire la continuità dell'iniziativa, conservandone l'alto livello qualitativo e assicurandone al tempo stesso un'adeguata promozione, affinché il Premio assuma un preciso ruolo nel contesto delle molteplici attività culturali del Veneto, con un’ampia risonanza in tutto il territorio nazionale. Lo dimostrano con la loro partecipazione al concorso le principali Case editrici italiane, e lo testimoniano del resto con le loro opere i vincitori delle scorse edizioni, fra i quali ricordiamo Marco Lodoli con Bolle (Einaudi) per il 2006, Elena Varvello con L’economia delle cose (Fandango Libri) è stata premiata nel 2007 dalla Giuria ufficiale, mentre Elena Montrucchio, autrice di Fuoco, vento, alcol(Marsilio), ha ricevuto il riconoscimento della Giuria Giovani.

Bloggers Unite For Human Rights

Scritto da: il 15.05.08 — Comments Off
BlogCatalog, insieme ad Amnesty international, promuove per oggi una campagna per i diritti umani. Potrebbe sembrare cosa vana, distante nel tempo. Invece è distante solo nello spazio (e nemmeno tutte le volte), perché, spesso solo a pochi chilometri da noi, i diritti umani vengono violati, calpestati, negati. I blog possono essere un grande strumento di condivisione, e questo è un buon modo di dimostrarlo. L'abolizione della tortura, della censura e dell'assassino dei giornalisti indipendenti, della violenza delle milizie, sono e devono essere obiettivi universali e possibili. Si parla tanto di era della globalizzazione, di libertà e di informazione, di accesso. Eppure tutto questo moltiplicarsi delle fonti sembra nascondere, appiattire, omogeneizzare i contenuti, occultando ciò che è necessario non vedere. In fondo cosa sappiamo del Tibet, del Darfur, delle migliaia di violazioni dei diritti basilari dell'uomo? C'è una censura attiva ed una passiva. Quella attiva la conosciamo bene tutti; è la più esplicita e quella che si denuncia e combatte più facilmente. Quella passiva invece è subdola: la esercitiamo tutti i giorni noi stessi, dal basso, rimuovendo le informazioni che non vogliamo ricordare, cancellando la memoria di eventi che ci dimostrano il nostro essere inermi e inerti. Scrittori, poeti, fumettisti; molti hanno dato le loro testimonianze, spesso troppo costose, e non possiamo più ignorarle. Non è troppo lontano, anche nel moderno occidente, l'assassinio di Anna Politkovskaja. Colpevole di mostrare una realtà sommersa di ingiustizie, torture e uccisioni. Colpevole di aver parlato. Di aver pubblicato Proibito parlare. Proviamo a non essere censorii di noi stessi: leggiamo, commentiamo, parliamo di ciò di cui è "Proibito parlare".

Giornata internazionale della famiglia 2008

Scritto da: il 15.05.08 — Comments Off
L'ONU ha promosso e istituito molte giornate internazionali, per riflettere, semel in anno, su temi che sovente vengono ignorati, o che nel quotidiano sono "scontati". In questa ottica si può inserire anche questa quattordicesima Giornata internazionale della famiglia il cuo argomento sarà "Fathers and Families: Responsibilities and Challenges", ossia la figura del padre all'interno della famiglia sia come responsabilità sia come sfida. Molte manifestazioni verranno organizzate nei paesi membri, nel rispetto delle linee guida, ed anche in Italia, in cui finalmente la paternità e la maternità cominciano a venire equiparate.

I problemi della terra

Scritto da: il 22.04.08 — Comments Off
Un bel saggio, La scommessa della decrescita, costruito con dati verificabili e proprietà di linguaggio, mai ostico. Latouche attraversa coi suoi lettori il mare magnum dei problemi socio-ambientali causati dal determinismo del progresso, con chiarezza. Il piglio è decisamente divulgativo, ogni termine tecnico è spiegato, e i concetti sono in massima parte chiari, rendendo la scrittura di grande pregio anche ai neofiti. Forse è un po' stantia la polemica sull'uso del termine "sviluppo sostenibile", poiché non ha importanza l'etichetta che si mette al problema, quanto la tentata soluzione. Nel giorno della terra non si può fare a meno di consigliarlo, poiché è uno di quei libri da leggere, oggi più che mai, come forma di coscienza civile, per capire e cercare di contrastare i meccanismi che ormai rendono insostenibile il rapporto uomo/natura.

Earth Day 2008

Scritto da: il 22.04.08 — Comments Off
Oggi ricorre i 38° Earth Day, celebrato a livello internazionale per la prima volta il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nacque come movimento universitario, sviluppandosi poi come avvenimento educativo ed informativo. È un tavolo di confronto tra i vari gruppi ecologisti per discutere e valutare le "emergenze" del pianeta: l'inquinamento (di aria, acqua e suolo), la distruzione degli ecosistemi e della biodiversità, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili. Si propongono, tentando anche di attuarle, soluzioni che permettano di eliminare gli effetti deleteri causati delle attività umane: dalla trasformazione dei materiali riciclabili, alla conservazione delle risorse naturali come il petrolio e l'energia, dalla messa al bando dei prodotti chimici dannosi, alla cessazione della distruzione di habitat fondamentali e la protezione delle specie minacciate.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple